Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Covid: arrivano i vaccini aggiornati a Omicron

L'Agenzia Europea del Farmaco ha dato il via libera ai primi vaccini antiCovid aggiornati

3.5 di 5
Covid: arrivano i vaccini aggiornati a Omicron istock

Le prime forniture arriveranno attorno alla prima decade di settembre. 

L’Agenzia Europea del Farmaco (EMA) ha infatti dato l’autorizzazione a due nuovi vaccini a mRNA contro Covid19, adattati per fornire una protezione più ampia.

Sono il vaccino di Pfizer, Comirnaty, bivalente per coprire il ceppo originario del virus e Omicron 1, e il vaccino di Moderna, Spikevax, bivalente con la stessa caratteristica. 

In pratica, chi riceve il vaccino aggiornato avrà un sistema immunitario addestrato a reagire, se entrerà in contatto, sia nei confronti di Sars Cov2 originario sia della variante Omicron.

L’EMA spiega che i vaccini sono autorizzati per persone di età pari o superiore a 12 anni che hanno ricevuto almeno il ciclo di vaccinazione primaria contro Covid.

Dopo di che ogni Paese dell’Unione deciderà come usare i vaccini, cioè chi dovrà vaccinarsi e quando, tenendo conto di fattori quali i tassi di infezione e di ospedalizzazione. 

Tuttavia anche i vaccini finora in uso continueranno a essere utilizzati nelle campagne di vaccinazione nell’Unione Europea, in particolare per le vaccinazioni primarie.

Gli studi finora effettuati hanno dimostrato che i vaccini adattati, oltre a essere più efficaci contro la sottovariante del virus rispetto ai vaccini originali, danno degli effetti collaterali paragonabili a questi, lievi e di breve durata, anche perché funzionano allo stesso modo.

Entrambi i nuovi vaccini devono essere iniettati non prima di tre mesi dall’ultima vaccinazione primaria o da una dose di richiamo con un vaccino Covid.

Il Ministro della salute, Roberto Speranza, ha detto che il 5 settembre l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) deciderà sui vaccini aggiornati, e ha rinnovato l’appello a vaccinarsi per gli ultrasessantenni e le persone fragili, con malattie croniche.

Pubblicato il: 05-09-2022
Di:
FONTE : Pharmakronos

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.