Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Insonnia: cos'è e come combatterla

Il disturbo di insonnia è una condizione piuttosto comune a tantissimi italiani causata da molteplici problemi che possono riguardare la sfera fisica e psicologica.

3.25 di 5
Insonnia: cos'è e come combatterla istock

Il disturbo di insonnia è una condizione piuttosto comune a tantissimi italiani causata da molteplici problemi che possono riguardare la sfera fisica e psicologica. Le problematiche in tal senso possono riguardare una difficoltà nell'iniziare il sonno oppure nel mantenerlo. In aggiunta ci sono le questioni relative alla cattiva qualità del sonno che fanno alzare la mattina con un cattivo umore oppure con problemi di natura muscolo-scheletrica.

La diagnosi dell’insonnia

Per capire se si soffre o meno di insonnia, è sufficiente porre attenzione a quello che succede. In particolare si può parlare di insonnia quando è necessario attendere un determinato lasso di tempo prima di riuscire ad addormentarsi e soprattutto se durante la notte ci si sveglia per almeno 30 minuti prima di riabbracciare Orfeo. Inoltre bisogna tenere in considerazione la frequenza con cui il disturbo si manifesta e che deve essere almeno uguale a 3 notti a settimana e con durata nel tempo di un periodo maggiore di 6 mesi. Purtroppo i problemi legati all'insonnia non si limitano soltanto all'impossibilità di dormire in maniera adeguata, ma ci sono tante ripercussioni che riguardano la vita di tutti i giorni con sintomi più o meno gravi che inficiano la qualità di vita. Molto spesso, infatti, chi soffre di insonnia si trova a dover affrontare anche elevati livelli di ansia e di depressione.

I rimedi per l’insonnia

Combattere l'insonnia per tutte le conseguenze che comporta nella vita di tutti i giorni è fondamentale per poter vivere meglio ed essere più brillanti nella quotidianità e nel lavoro. Spesso chi soffre di insonnia è limitato nelle interazioni sociali in ragione di un persistente cattivo umore che lo accompagna per tutta la giornata. Fortunatamente ci sono farmaci e rimedi che permettono di contrastare questa condizione e migliorare la qualità del sonno e della vita. Per avere un'idea di quanto sia diffusa la problematica, basti pensare che quasi il 50% degli adulti seppure occasionalmente deve fare i conti con difficoltà ad addormentarsi o comunque si ritrova a essere stressato da episodi di insonnia. Fortunatamente esistono vari rimedi sotto forma di integratori e farmaci che possono essere utili a risolvere questa problematica.

Regolare il proprio stile di vita

Per evitare di far sempre ricorso a pillole e farmaci di vario genere, è necessario prima di tutto regolare il proprio stile di vita, con un comportamento tale da aiutare il corpo a trovare i presupposti per addormentarsi profondamente. Spesso si parla di orologio biologico che regola le funzionalità del corpo per cui bisogna fare in modo che questo sia regolato su una determinata fascia oraria. In pratica bisogna cercare di andare a dormire sempre alla stessa ora per favorire naturalmente il sonno. Inoltre, per chi soffre di insonnia è altamente sconsigliato regalarsi un riposo pomeridiano seppur di breve durata. Altro aspetto fondamentale riguarda il regime alimentare: bisogna cercare di mangiare la sera cibi molto leggeri e soprattutto evitare di andare a coricarsi immediatamente dopo aver terminato il pasto. Buona norma sarebbe quella di addormentarsi alla fine della digestione, ma diciamo che dopo almeno un'ora e mezza già si possono apprezzare gli effetti sul sonno. Anche l'attività fisica può servire a contrastare l'insonnia. Nel caso specifico è consigliato praticare qualche genere di sport con costanza, magari anche una sana passeggiata di una mezz’ora ogni giorno a un ritmo abbastanza sostenuto. Inoltre, prima di andare a letto potrebbe rivelarsi utile fare qualche piccolo esercizio mentale per rilassarsi.

L’importanza del sistema letto

Per riposare di notte con soddisfazione ed evitare di ritrovarsi alle prese con l'insonnia, è anche importante disporre di un ottimo sistema letto. Il discorso è molto soggettivo perché bisogna valutare nel dettaglio le proprie abitudini a letto con particolare riferimento alla posizione che si tiene durante le ore notturne. In base a questa considerazione bisognerà scegliere un materasso adeguato e soprattutto dei buoni guanciali. I materassi oggi vengono realizzati con tecnologie avanzate e sono disponibili in tanti materiali come il memory foam, il silicone, le molle insacchettate e così via. Infine, è opportuno anche farsi aiutare da un esperto del settore nella scelta della rete adatta al tipo di materasso e alle proprie esigenze di riposo.

Gli integratori a base di melatonina

Oltre alle regole di igiene del sonno viste in precedenza, oggi si può contare anche sugli integratori a base di melatonina che conciliano il sonno come quelli della linea Valdispert. La gamma di gommose Valdispert Natural & Sleep aiutano l’organismo a rilassarsi e gettano le basi per un gradevole riposo notturno che consente di alzarsi la mattina sereni, di buon umore e pieni di energie. Nella formulazione di queste pastiglie gommose sono presenti vitamina B6 e melatonina, che rispettivamente favoriscono la riduzione del senso di stanchezza e aiutano a ridurre i tempi necessari per addormentarsi. Questo integratore per dormire è disponibile al sapore di fragola. Al gradevole gusto si aggiunge il vantaggio che il prodotto non si attacca ai denti e che non contiene né coloranti e né aromi artificiali. È venduto in una pratica confezione che prevede un tappo di sicurezza a prova di bambino per mettere al riparo le pastiglie gommose da ingestioni accidentali. È consigliato assumere una pastiglia gommosa ogni sera circa 30 minuti prima di andare a dormire.

Pubblicato il: 24-08-2022
Di:
FONTE : www.issalute.it

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.