Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Prevenire le punture di zanzare con Ledum palustre

Il Ledum palustre è usato anche per altre patologie

3.5 di 5
Prevenire le punture di zanzare con Ledum palustre istock

Il Ledum palustre è anche chiamato Rosmarino selvatico, o di palude, ed è molto usato per la prevenzione delle punture delle zanzare. Si ricava dal Rhododendron tomentosum, arbusto sempreverde di circa mezzo metro di altezza, originario del Canada, della Scandinavia e dell’Irlanda. La pianta è acidofila, cioè vive bene nei terreni acidi, e ha foglie aromatiche, mentre i fiori sono bianchi e dall’aroma dolciastro e speziato. In passato era largamente usato per curare infiammazioni, raffreddore, tosse, e il primo a scoprire gli utilizzi del Ledum palustre fu il botanico svedese Linneo (1707-1778) che lo usò contro le malattie dell’apparato respiratorio.
Si è poi scoperto che il principio attivo può dare degli effetti collaterali, soprattutto a livello gastrointestinale, con crampi addominali e secchezza della bocca, irritabilità e sonnolenza. Alle diluizioni omeopatiche, tuttavia, si può ritenere sicuro, basta attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate dal medico o dal farmacista omeopata. La concentrazione del principio attivo si misura in diluizioni centesimali indicate dalla sigla CH.
In omeopatia è utilizzato in particolare come antizanzare per uso interno, ma anche in erboristeria trova impiego per uso topico sotto forma di spray e creme come repellente per zanzare.
La zanzara femmina è l’unica che punge persone e animali, non perché il sangue sia il suo cibo, ma perché contiene proteine necessarie al corretto sviluppo delle sue uova. Il Ledum palustre rende l’odore della pelle sgradito all’insetto che evita quindi di pungere.
Qual è il meccanismo d’azione del Ledum palustre? Assunto come rimedio omeopatico modifica l’odore del sudore rendendolo sgradito agli insetti (e solo a loro, gli umani non avvertono cambiamenti).
Trattandosi di un rimedio profilattico, è necessario iniziare l’assunzione con largo anticipo rispetto alla stagione delle zanzare, cosa che vale anche per chi deve viaggiare in paesi esotici.
I granuli si assumono a bocca pulita, sotto la lingua, senza toccarli con le mani, a stomaco vuoto e lontano dal consumo di caffè o dall’uso di dentifrici alla menta.
Il prodotto può essere somministrato anche a bambini al di sopra dei 2 anni, ma solo dietro il consiglio e il controllo del pediatra.

Pubblicato il: 22-07-2022
Di:
FONTE : Cure-naturali.it

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.