Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Malattie psichiatriche: la schizofrenia

È una patologia che compromette seriamente la sfera emotiva

3.5 di 5
Malattie psichiatriche: la schizofrenia istock

La parola schizofrenia deriva dal greco e significa mente scissa, a indicare che chi ne soffre spesso non riesce a distinguere la realtà dall’immaginazione e si isola in una sua dimensione. Non è però presente alcun disturbo di personalità multipla, nonostante l’etimologia del nome possa indurre a pensarlo. La malattia non è molto diffusa e riguarda circa il 4 per mille della popolazione, senza distinzione di classe sociale, sia nelle aree più sviluppate che in quelle in via di sviluppo, per cui non c’è un legame con l’emarginazione. Può colpire sia gli uomini sia le donne e compare di solito in età giovanile, tra i 18 e i 28 anni, con qualche anno di ritardo nelle donne.

All’inizio della malattia la persona si chiude in se stessa, è disinteressata al mondo che la circonda e perde interesse verso ogni cosa. La famiglia è pesantemente coinvolta e deve affrontare pesanti carichi di preoccupazione, e spesso anche i pregiudizi legati a questa condizione.

I sintomi sono diversi e includono allucinazioni, in particolare uditive, delirio, ovvero la persona rimane convinta di qualcosa anche se viene dimostrato chiaramente il contrario, incapacità di organizzare il pensiero in modo logico, comportamento a volte strano, per esempio con agitazione, apatia, difficoltà di concentrazione. La schizofrenia è fortemente invalidante e, se non curata, crea gravi problemi, come per esempio pensieri suicidi, autolesionismo, depressione, isolamento sociale.

Sulla causa non c’è a tutt’oggi alcuna certezza, anche se sono state fatte diverse ipotesi, la più credibile delle quali è che si tratti di una concatenazione di fattori.

Per quanto riguarda la diagnosi, deve essere fatta da uno psichiatra sulla base dei disturbi manifestati e della storia personale del paziente. Non esistono accertamenti specifici per individuare la malattia, ma vengono comunque eseguite delle indagini per escludere cause organiche.

La terapia è mirata all’attenuazione dei sintomi, mediante l’impiego di farmaci detti antipsicotici, a volte in combinazione con antidepressivi e ansiolitici, unitamente alla psicoterapia.

La schizofrenia deve essere curata per tutta la vita, per evitare eventuali ricadute.

Pubblicato il: 21-07-2022
Di:
FONTE : Istituto Superiore di Sanità

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.