Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Euphrasia, anche detta erba per gli occhi

La pianta è ampiamente utilizzata per trattare le affezioni oculari, ma non solo

3.5 di 5

L’Euphrasia, o Eufrasia, nome scientifico Euphrasia officinalis, appartiene alla famiglia delle Orobanchaceae. Il nome Euphrasia deriva dal termine greco euphrosine, che significa contentezza. Si tratta di una pianta erbacea annuale, alta 25-30 centimetri, con fiori biancastri striati di viola e la parte centrale macchiata di giallo. Cresce in Europa, in particolare tra i 600 e i 2500 metri di altitudine, e predilige le zone erbose e i terreni silicei. La raccolta avviene da fine agosto a fine settembre. Caratteristica dell’Eufrasia è quella di essere una pianta emiparassita, cioè che vive sulle radici di altre piante per prelevare acqua e sali minerali, ma è in grado di svolgere la funzione clorofilliana, a differenza delle piante parassite assolute. 

È una pianta dotata di azione antinfiammatoria che si esplica soprattutto a livello oculare, per cui è frequentemente utilizzata all'interno di colliri o impacchi oculari, da impiegarsi in caso di affezioni degli occhi. L'azione antiflogistica esercitata dall'Eufrasia è imputabile all'aucubina, iridoide glicoside, in essa contenuta. Le parti aeree dell’Eufrasia contengono lignani, glicosidi, acidi-fenoli e un olio essenziale, che conferiscono alla pianta azione antinfiammatoria e antibatterica, sostenute in particolare dalla presenza degli iridoidi, dei flavonoidi e dei tannini (acido eufrasiotannico). L'Eufrasia è ampiamente utilizzata per lavaggi oculari in presenza di affezioni come congiuntiviti, blefariti, orzaioli, ma anche come collirio nei casi di esposizione alla luce solare o delle lampade, o al vento, stanchezza, bruciore, fotofobia, orzaioli, blefariti, spesso in associazione con camomilla.

Recenti studi hanno dimostrato altre proprietà dell’Eufrasia, che si può usare come suffumigio in caso di raffreddore, rinite allergica e sinusite.

Come rimedio omeopatico si utilizza contro cefalee, mestruazioni dolorose e infiammazioni della prostata negli uomini.

Pubblicato il: 13-07-2022
Di:
FONTE : Cure-naturali.it

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.