Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Candida auris, il fungo killer

Un caso a Mestre, un uomo che avrebbe contratto il fungo all'estero

3.5 di 5
Candida auris, il fungo killer istock

Candida auris è un fungo che è stato isolato per la prima volta in Giappone nel 2009 da un campione proveniente dall’orecchio di una donna e per questo è stato chiamato auris. È parente della più famosa Candida albicans, che provoca infezioni sessualmente trasmissibili. Negli anni i casi di infezioni da Candida auris si sono moltiplicati, e già nel 2020 il Ministero della Salute aveva emanato una circolare per implementare le capacità diagnostiche e le opportune misure di prevenzione e controllo della Candida auris, per evitare la diffusione di questo patogeno altamente infettivo, persistente e letale.

Perché è così pericoloso questo fungo, tanto da essere soprannominato fungo killer? Per diversi motivi:

è un patogeno altamente infettivo

ha una mortalità tra il 30 e il 70%

l’infezione spesso interessa pazienti ospedalizzati, immunodepressi, e può svilupparsi anche dopo settimane dal ricovero

è resistente nell’ambiente e difficile da eradicare, in quanto resistente ai comuni antisettici, poiché può formare biofilm e quindi essere resistente nei confronti di disinfettanti come perossido di idrogeno (acqua ossigenata) e clorexidina, e ai comuni prodotti antifungini

l’infezione non viene facilmente riconosciuta in modo tempestivo, portando così a una diagnosi ritardata, che pregiudica la possibilità di guarigione e comporta la diffusione nell’ambiente e il contagio di altri soggetti.

Il fungo killer si annida ovunque, soprattutto negli ambienti umidi, e potrebbe colonizzare in ogni zona di una casa, visto che prolifera anche a temperatura ambiente. 

Molte caratteristiche di questo microrganismo non sono ancora chiare, come, per esempio, la sua provenienza e i meccanismi di resistenza e i motivi delle frequenti infezioni verificatesi negli ultimi anni in luoghi diversi nel mondo.

Pubblicato il: 12-07-2022
Di:
FONTE : Ministero della Salute

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.