Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Nuovo studio sulla calvizie

È stata scoperta una proteina che sembra stimolare la crescita dei capelli

3 di 5
Nuovo studio sulla calvizie istock

Si chiama Scube 3 ed è una proteina prodotta da un particolare tipo di cellule della cute che sarebbe in grado di attivare la moltiplicazione dei follicoli piliferi. Sono i risultati di uno studio effettuato, su topi e cellule umane, da ricercatori dell’Università della California e pubblicato sulla rivista Developmental Cell. La scoperta potrebbe portare a sviluppare trattamenti contro la caduta dei capelli, in particolare se dovuta ad alopecia androgenetica, problema che riguarda soprattutto gli uomini, ma in misura minore anche le donne.
La papilla dermica è una struttura del capello localizzata sullo strato superficiale del derma, la cui funzione è quella di fornire apporto sanguigno all’epidermide e ossigeno e nutrienti al follicolo pilifero in modo da favorire la crescita di nuovi capelli. Il ruolo della papilla dermica nel controllo della crescita dei capelli è noto da tempo, mentre le molecole coinvolte sono ancora poco conosciute. L’autore dello studio, Maksim Plikus, spiega che durante il ciclo di vita del capello le cellule della papilla dermica inviano segnali diversi, che possono mantenere i follicoli dormienti oppure favorire la crescita dei capelli. Proprio tra le proteine che attivano la crescita è stata individuata Scube 3, che si trova solo nelle papille dermiche in crescita, ma non in quelle quiescenti, e si è visto che inibendola l’effetto di stimolazione sui peli cessava, dimostrando quindi che Scube 3 è il messaggero che dà l’avvio alle cellule staminali dei follicoli piliferi di dividersi, dando così inizio alla crescita dei capelli. Questi esperimenti sono stati fatti sia sulle cellule di topo che umane, con risultati promettenti. Nell’alopecia androgenetica, infatti, le cellule della papilla dermica non funzionano correttamente, e riuscire a stimolarle può aprire la strada a nuovi trattamenti contro la caduta dei capelli.

Pubblicato il: 06-07-2022
Di:
FONTE : ansa

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.