Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Alimenti e integratori afrodisiaci

Alcune persone preferiscono rivolgersi al naturale piuttosto che al farmaco per aumentare il desiderio sessuale

3.5 di 5
Alimenti e integratori afrodisiaci istock

Che cosa si intende con afrodisiaco? Il significato è da ricercare nel nome della dea dell’amore, Venere, per i greci Afrodite. Quindi i cibi afrodisiaci stimolano il desiderio sessuale. Non c’è certezza assoluta che siano realmente efficaci, ma come si suol dire… tentar non nuoce, in fondo sono cibi. Chi intendesse invece usare dei farmaci deve sentire il parere di uno specialista.

Tra gli afrodisiaci naturali più conosciuti c’è il peperoncino, grazie al suo contenuto in capsaicina, sostanza responsabile del pizzicore in bocca. La capsaicina è un vasodilatatore e uno stimolante della prostata.

Il Tribolo (Tribulus terrestris) è una piccola pianta frondosa le cui radici e frutti sono popolari nella medicina tradizionale cinese e ayurvedica. Gli è attribuita la proprietà di aumentare i livelli di testosterone e di aumentare il desiderio sessuale nelle persone di entrambi i sessi. Tuttavia, occorrono altri studi per confermarne la reale efficacia.

La maca (Lepidium meyenii) è un ortaggio a radice tradizionalmente utilizzato per aumentare la fertilità e il desiderio sessuale. Secondo una ricerca, la maca può agire come un afrodisiaco naturale e può aiutare a curare la disfunzione erettile nelle forme lievi, ma anche in questo caso sono necessarie ulteriori ricerche. Inoltre, alcune prove suggeriscono che la maca può aiutare a combattere la perdita di libido che può verificarsi come effetto collaterale di alcuni farmaci antidepressivi.

Un altro rimedio naturale con effetto tonico e afrodisiaco è il ginseng, inn particolare il ginseng rosso coreano, al quale diversi studi attribuiscono efficacia nel migliorare l'eccitazione sessuale nelle donne in menopausa e negli uomini, ma servono ulteriori approfondimenti. È anche importante sapere che il ginseng rosso è generalmente ben tollerato, ma in qualche caso può causare effetti collaterali, come mal di testa e mal di stomaco. Può anche interagire con farmaci come anticoagulanti, quindi è consigliabile consultare un medico prima dell'uso.

Lo zafferano è una deliziosa spezia che deriva dal fiore di Crocus sativus e che, oltre a essere un elisir d’amore, o almeno viene considerato come tale fin dall’antichità, aiuta anche la digestione, il che non guasta. I suoi numerosi usi tradizionali vanno dalla riduzione dello stress all'azione afrodisiaca, specialmente per le persone che assumono farmaci antidepressivi.

Non possiamo dimenticare il Ginkgo biloba, che è un popolare integratore a base di erbe nella medicina tradizionale cinese.

Secondo alcune ricerche e studi sugli animali, può trattare vari problemi, inclusi disturbi sessuali come disfunzione erettile e bassa libido. Questo perché può aumentare i livelli ematici di ossido nitrico, che aiuta il flusso sanguigno promuovendo l'espansione dei vasi sanguigni. I potenziali effetti di potenziamento dell'ossido nitrico del ginkgo biloba sembrano essere più forti negli animali e negli esseri umani con condizioni associate a una ridotta produzione, come le malattie cardiache.

Infine, la L-citrullina, aminoacido non essenziale in quanto prodotto naturalmente dal corpo, e che si trova in abbondanza nell’anguria, o cocomero, il cui nome latino è Citrullus. Il corpo converte questo aminoacido in L-arginina, che aiuta a migliorare il flusso sanguigno producendo ossido nitrico per dilatare i vasi sanguigni. Questo, a sua volta, può contrastare la disfunzione erettile favorendo l’erezione.

Pubblicato il: 22-06-2022
Di:
FONTE : Healthline

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.