Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Un cereale prezioso: l'avena

Quali caratteristiche ha l'avena e perché è importante nell'alimentazione (e non solo)

3.5 di 5
Un cereale prezioso: l'avena istock

L’Avena sativa (nome botanico dell’avena) appartiene alla famiglia delle Graminacee ed è una pianta annuale, con fiori verdi, originaria dell’Oriente. Questo cereale è ricco di fibre, in particolare di betaglucano, che a livello intestinale intrappola il colesterolo introdotto con l’alimentazione formando un gel non assorbibile che viene espulso tal quale (colesterolo compreso), per cui aiuta a controllare il livello di colesterolemia del sangue. Per avere un buon effetto ipocolesterolemizzante si può consumare la crusca di avena. L’elevato contenuto di fibre inoltre migliora il transito intestinale. L’avena contiene inoltre vitamine del gruppo B, acido pantotenico, minerali come calcio e fosforo, altri oligoelementi, enzimi e un alcaloide, l’avenina, che ha un effetto benefico sul sistema nervoso, soprattutto in caso di stress o di cali di attenzione. Il basso indice glicemico la rende un ottimo alimento per i diabetici. L’avena è in grado di ridurre l’infiammazione e di inibire la proliferazione delle cellule tumorali. Inoltre, secondo vari studi, sarebbe in grado di aumentare la qualità della digestione e il senso di sazietà, cosa che la rende importante anche per perdere qualche chilo. Fino a qualche anno fa l’avena era destinata all’alimentazione dei cavalli, ma oggi i benefici di questo cereale hanno fatto sì che si sia diffusa anche nell’alimentazione umana. Per uso umano si trova in commercio come farina o fiocchi, oppure come latte vegetale. Fino a poco tempo fa è stata molto dibattuta la questione se l’avena potesse o meno rientrare nella dieta dei celiaci e delle persone intolleranti al glutine. L’Associazione Italiana Celiachia ha sempre mantenuto un atteggiamento prudente, consigliando il consumo dei soli prodotti elencati nel Registro Nazionale degli Alimenti senza glutine, predisposto dal Ministero della Salute, mentre oggi, sulla base di recenti studi, si è espressa favorevolmente sul consumo dei prodotti contenenti avena che riportino in etichetta la dicitura senza glutine, anche se non sono iscritti nel Registro.
In cosmetica l’avena è utilizzata in prodotti per le pelli arrossate del neonato, del bambino e dell’adulto come crema e per bagni emollienti, idratanti e lenitivi.

Pubblicato il: 16-06-2022
Di:
FONTE : Cure-naturali.it-Associazione Italiana Celiachia

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.