Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

La tossina botulinica: quali sono i suoi utilizzi?

La tossina botulinica è una neurotossina naturale prodotta da un batterio

3.5 di 5
La tossina botulinica: quali sono i suoi utilizzi? istock

La tossina botulinica è una proteina prodotta dal batterio Clostridium botulinum.  Se dovesse essere ingerita con cibi mal conservati e contaminati dal batterio può provocare gravi paralisi muscolari, ma se usata a scopo medico, ai dosaggi stabiliti, può invece risultare molto utile.

La tossina botulinica deve essere iniettata per via intramuscolare o sottocutanea, tenendo presente che agisce sul sintomo, e non sulla patologia, e che ha un’efficacia temporanea, ma porta comunque benefici alla vita quotidiana del paziente. 

La tossina botulinica viene utilizzata per un numero sempre maggiore di patologie, come per esempio quelle caratterizzate da eccessive contrazioni muscolari e da disturbi del movimento, come le distonie. Le distonie sono condizioni patologiche caratterizzate da spasmi o contrazioni muscolari involontarie esagerate che causano movimenti non voluti, torsioni, posture anomale del corpo. Tra queste ricordiamo il torcicollo, il blefarospasmo, cioè un eccessivo ammiccamento delle palpebre o spasmi dei muscoli oculari fino alla chiusura forzata degli occhi, spasmi delle corde vocali, crampo dello scrivano, contrazioni involontarie dei muscoli facciali di un lato del viso, eccessiva salivazione, emicrania cronica, l’iperidrosi, ovvero la sudorazione eccessiva a livello del palmo delle mani o del cavo ascellare.

La tossina botulinica è un veleno, ma se utilizzata da medici esperti che seguono i protocolli è un trattamento sicuro ed efficace, in uso da molti anni. L’effetto collaterale più frequente consiste in una debolezza muscolare vicino al sito di iniezione, in qualche caso possono manifestarsi dolore o lividi nel sito dell’iniezione.

Pubblicato il: 10-06-2022
Di:
FONTE : Neurotossinabotulinica.it

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.