Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Ribes nero: usi e proprietà

A questo arbusto vengono attribuite diverse proprietà ed è perciò molto utilizzato

3.5 di 5
Ribes nero: usi e proprietà istock

Il ribes nero (Ribes nigrum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Saxifragaceae, originaria della Siberia e dell’Europa del centro e del nord. L’arbusto è alto circa un metro e mezzo, con grandi foglie dentate, fiori non molto appariscenti e piccole bacche nere saporite e profumate.

Al ribes nero vengono attribuite diverse proprietà: antinfiammatorie, che gli hanno fatto guadagnare il soprannome di cortisone naturale, vasoprotettive, contro la fragilità capillare e la couperose, diuretiche e depurative, antiallergiche.

Queste proprietà derivano dal suo contenuto in flavonoidi, antociani, vitamina C, oli essenziali, mucillagini, sali minerali, aminoacidi (costituenti delle proteine). Il ribes nero può essere utilizzato per uso esterno o interno. Esternamente è usato come antinfiammatorio nelle gengiviti e infiammazioni della bocca, mentre per uso orale è apprezzato soprattutto per le sue proprietà antiallergiche e antinfiammatorie, contro i dolori articolari.

Le foglie di ribes nero hanno azione diuretica, depurativa, vasoprotettiva e antinfiammatoria e sono utilizzate anche per ridurre la quantità di acido urico nel sangue in caso di gotta. I frutti, ricchi di vitamina C e antociani, sono usati per proteggere i vasi sanguigni e in caso di emorroidi.

semi hanno azione antiossidante, per il loro contenuto di acido gammalinolenico, e sono usati per abbassare il livello di colesterolo nel sangue.

Questo rimedio è di solito ben tollerato, ma va evitato, oltre che in caso di ipersensibilità individuale, in gravidanza, allattamento e in chi assume diuretici.

Pubblicato il: 06-06-2022
Di:
FONTE : Cure-naturali.it

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.