Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Molnupiravir, la nuova arma contro la Covid

Dal 4 gennaio è stato distribuito alle strutture sanitarie regionali un nuovo antivirale che ha ridotto di circa il 50% la possibilità di ospedalizzazione

3.5 di 5
Molnupiravir, la nuova arma contro la Covid istock

L’antivirale è stato chiamato Lagevrio e trova indicazione nei pazienti adulti, sopra i 18 anni, che non necessitano di ossigenoterapia supplementare e che sono a maggior rischio di progressione verso forme severe di Covid, ma non sono ricoverati in ospedale. Lagevrio deve essere somministrato il prima possibile dopo una diagnosi di Covid 19 ed entro 5 giorni dall’insorgenza dei sintomi. Il medicinale, disponibile in capsule, deve essere assunto due volte al giorno per 5 giorni.
A scopo di sicurezza, l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha sottoposto il medicinale a monitoraggio addizionale, con il quale si richiede agli operatori sanitari di segnalare qualsiasi eventuale reazione avversa nei confronti del farmaco.
Lagevrio viene prescritto alle condizioni sopra esposte e in presenza di altre patologie, come malattie cardiovascolari, polmonari e renali. È però controindicato in gravidanza e allattamento, perché non ci sono sufficienti dati relativi all’uso in queste situazioni e comunque gli studi sugli animali hanno mostrato una certa tossicità riproduttiva.
Gli effetti collaterali finora segnalati non sono moltissimi, non sono gravi e includono mal di testa, capogiri, diarrea e nausea.
Si resta però in attesa delle eventuali segnalazioni dei sanitari che seguono i pazienti per avere un quadro più completo.
Molnupiravir agisce inserendosi in un filamento di RNA del virus e così facendo ne impedisce la replicazione.
Il vantaggio di questa terapia è che, essendo per via orale, non richiede l’ospedalizzazione, è sufficiente che il paziente segua attentamente la prescrizione medica e abbia cura di non frantumare, rompere o aprire la capsula.

Pubblicato il: 28-01-2022
Di:
FONTE : AIFA

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.