Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Approvato in Italia il nuovo vaccino contro il coronavirus

È già stato soprannominato vaccino dei no vax

3.5 di 5
Approvato in Italia il nuovo vaccino contro il coronavirus istock

La Commissione Tecnico Scientifica (CTS) di AIFA ha approvato l’utilizzo del vaccino Nuvaxovid della società americana Novavax per chi ha dai 18 anni in su. Il ciclo vaccinale comprende due dosi a distanza di tre settimane una dall’altra.

Il vaccino è stato autorizzato per le prime dosi e non per i richiami e, poiché non impiega la tecnica a mRNA di Pfizer e Moderna, potrebbe convincere gli irriducibili, tanto da guadagnarsi il soprannome di vaccino dei no vax. È utilizzata infatti la tecnologia più tradizionale, a base di proteine. Si tratta di una versione della proteina Spike (che si trova sulla superficie del virus) prodotta in laboratorio, e di un adiuvante che rafforza l’azione del vaccino. Il sistema immunitario riconosce la proteina Spike artificiale come sostanza estranea, contro la quale fabbrica degli anticorpi, che saranno pronti a intervenire quando si incontrerà la proteina del virus.

Si parla di un’efficacia intorno al 90% nel prevenire la malattia Covid 19 sintomatica, anche in chi ha più di 64 anni, e di scarsi effetti collaterali, per lo più a livello locale.

Le prime dosi potrebbero arrivare già a gennaio, in quanto l’Europa ne ha già prenotati 200 milioni di dosi.

Il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), Giorgio Palù, ha commentato che questa ulteriore arma contro il coronavirus ha anche il vantaggio di non richiedere la catena del freddo come i vaccini a mRNA, ma può essere conservato alla normale temperatura del frigorifero.

Il progetto è quello di vaccinare soprattutto nei Paesi che sono senza protezioni, nei quali il virus si diffonde maggiormente.

Pubblicato il: 17-01-2022
Di:
FONTE : Pharmastar

© 2022 sanihelp.it. All rights reserved.