Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Stanchezza fisica e mentale? Ritroviamo energia

La stanchezza fisica, o spossatezza, indica una mancanza di forze. Sollevare carichi pesanti, fare sforzi fisici improvvisi, ma anche il cambio stagionale possono essere fattori predisponenti.

3.5 di 5
Stanchezza fisica e mentale? Ritroviamo energia iStock

Periodo intenso? A volte non è difficile individuare le cause di un calo energetico. Durante l’anno, può capitare a tutti noi di dover sopportare una grande stanchezza. Ciò avviene quando l’energia richiesta dal nostro organismo supera le riserve disponibili. Stanchezza fisica e mentale sono le manifestazioni più evidenti di questa condizione. Vediamo insieme come ritrovare energia con alcuni consigli pratici.

Quali sintomi possono manifestarsi con la stanchezza fisica e mentale?

La stanchezza fisica, o spossatezza, indica una mancanza di forze. Sollevare carichi pesanti, fare sforzi fisici improvvisi, ma anche il cambio stagionale possono essere fattori predisponenti. La stanchezza fisica può presentarsi principalmente con questi sintomi:

Affaticamento;

Diminuita forza muscolare (perdita di forza negli arti, sensazione di pesantezza alle gambe, insorgenza di crampi, difficoltà nei movimenti);

Diminuita capacità di recupero;

Spossatezza e svogliatezza;

Sonnolenza diurna.

Anche la stanchezza mentale è una condizione da non sottovalutare. Le nostre giornate ricche di impegni e mansioni da svolgere possono provocare stress e tensione, con un evidente calo dell’attenzione. Infatti, anche se la nostra agenda è organizzata al millesimo di secondo, capita sempre qualche task imprevista che scombina la nostra tabella di marcia.

Studiare e lavorare sono attività che occupano le nostre intere giornate, e richiedono di chiamare a raccolta tutte le proprie energie mentali. La stanchezza rende complicato svolgere attività semplici e abituali, rispettare date, programmi, organizzare il lavoro e lo studio, assimilare e sfruttare le informazioni ricevute.

Quando il nostro organismo non riesce a produrre l’energia necessaria ad affrontare le giornate, il nostro organismo e la nostra mente si affaticano, con la comparsa di alcuni sintomi:

Mancanza di concentrazione e mancanza di attenzione;

Vuoti di memoria e mal di testa;

Spossatezza e svogliatezza;

Sonnolenza diurna;

Stress e nervosismo.

Quali cause possono dare luogo alla stanchezza fisica e mentale?

Stanchezza fisica e stanchezza mentale sono entrambe riconducibili a un calo energetico. I fattori e le condizioni predisponenti sono svariati. Ad esempio:

POSSIBILI CAUSE DELLA STANCHEZZA FISICA

Professioni fisicamente logoranti: alcuni di noi svolgono lavori che richiedono forza e molte risorse fisiche, con il rischio di repentini cali energetici.

Sforzi fisici o sollevamento di carichi pesanti. Fare le scale, traslocare, sollevare le buste della spesa, montare un mobile sono tutte situazioni di vita quotidiana che possono provocare un rapido calo di energia e debolezza muscolare.

Allenamenti sportivi troppo intensi: svolgere sport in maniera eccessiva può consumare velocemente le riserve di energia dell’organismo, facendoci accusare sintomi evidenti quali stanchezza e debolezza muscolare sia dopo l’allenamento, sia nei giorni a seguire.

Avvicendarsi delle stagioni: la spossatezza insorge precipuamente a causa dei repentini sbalzi di temperatura e delle variazioni (aumento o diminuzione) delle ore di luce.

Convalescenza: in seguito a una malattia, il nostro organismo è spesso senza energie e forze, la capacità di recupero diminuisce sensibilmente.

Abitudini di vita poco sane: abitudini irregolari, alimentazione poco equilibrata, sonno inadeguato possono causare situazioni di particolare stanchezza e spossatezza.

Temperature esterne troppo alte: soprattutto nei mesi estivi, il caldo e l’umidità promuovono la sudorazione con perdita di sali minerali importanti e comparsa di stanchezza fisica e debolezza muscolare.

POSSIBILI CAUSE DELLA STANCHEZZA MENTALE

Periodi considerevolmente impegnativi e intensi e fortemente stressanti: ritmi convulsi sl lavoro, studio con sessioni d’esame imminenti, difficoltà personali;

Insufficiente riposo notturno. Dormire la notte è fondamentale, per affrontare al meglio le nostre giornate. L’ideale sarebbe riposare almeno 7 ore per notte, stabilendo una routine del sonno, andando a dormire e svegliandosi più o meno sempre alla stessa ora.

Stile di vita poco bilanciato. Dieta poco equilibrata, consumo di alcool e fumo, organizzazione sbilanciata dello studio (come, ad esempio, studiare di notte prima di un esame) non contribuiscono certo a stare meglio.

Come possiamo recuperare energia?

Le regole e i consigli di salute per contribuire e recuperare energia sono semplici e pratiche. Scopriamole.

Possiamo anzitutto sfruttare i numerosi benefici di vitamine e sali minerali per corroborare la nostra energia, con una formulazione equilibrata di questi ed altri nutrienti preziosi. Infatti, Vitamine e sali minerali sono utili a sostenere il normale metabolismo energetico e a combattere la sensazione di stanchezza fisica e mentale che può manifestarsi in diverse occasioni e periodi della nostra vita quotidiana.

Seguiamo una dieta equilibrata e alcuni consigli alimentari

Non saltiamo i pasti e non abbuffiamoci, ma introduciamo regolarmente tutti i nutrienti di cui il nostro organismo necessita. Se ci attende una giornata pesante di studio o lavoro, non dimentichiamo di fare una buona colazione e magari uno spuntino energetico a metà mattina, a base di frutta secca.

Dormiamo con regolarità

Evitiamo di tirare tardi alla sera, se ci attende una giornata impegnativa e densa di attività. Dormire almeno 7 ore per notte servirà a ricaricarci e a migliorare la qualità del nostro studio e del nostro lavoro.

Evitiamo le cattive abitudini prima di dormire

Rinunciamo a caffè o alcolici prima di dormire. La caffeina, che si trova in caffè, tè, alcune bevande analcoliche, dovrebbe essere evitata prima di riposare, potremmo infatti rischiare una notte insonne. Lo stesso discorso vale per l'alcool: disturberà il nostro sonno e provocherà un risveglio faticoso.

Non lasciamoci travolgere dallo stress

Non è facile, ma spesso rischiamo il burnout: non dobbiamo arrivare a questa situazione! Il lavoro e lo studio sono fondamentali, ma lo è anche la nostra salute. Se ne sentiamo la necessità, allentiamo la presa e prendiamoci un po’ di spazio per noi e per fare una passeggiata o una corsetta distensive.

Consigli per la forma fisica e buonumore: sì allo sport

La stanchezza si scaccia anche praticando una regolare e moderata attività fisica, seguendo un programma di allenamento personalizzato. Se siamo pigri o non avvezzi al fitness, anche una passeggiata di una trentina di minuti al giorno può giovare.

Pubblicato il: 22-09-2021
Di:
FONTE : redazione

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.