Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Colpisce un italiano su cinque: Colon irritabile

Chiamata comunemente colite, la sindrome del colon irritabile è molto diffusa

3.5 di 5
Colpisce un italiano su cinque: Colon irritabile iStock

La sindrome del colon irritabile è di frequente riscontro, ben un italiano su cinque, più donne che uomini. Non c’è una causa ben conosciuta, ma si ritiene che un ruolo importante sia quello dello stress, che come sempre condiziona la vita di molti di noi.
sintomi sono diversi e di solito migliorano dopo l’evacuazione: meteorismo e gonfiore, dolori addominali e crampi, diarrea o stitichezza, frequentemente un alternarsi delle due.
Per avere una diagnosi, il medico potrà decidere di prescrivere esami del sangue e delle feci.
Le persone che hanno superato i 50 anni che accusano questi disturbi dovrebbero sottoporsi a una colonscopia.
Non esiste una terapia specifica per la colite, ma possiamo contare su farmaci sintomatici, come per esempio gli antispastici per togliere il dolore, il simeticone contro il gonfiore della pancia, i fermenti lattici, gli antidiarroici o i lassativi contro diarrea e stitichezza, anche se è molto meglio intervenire sull’alimentazione con cibi adatti. Questi medicinali non vanno assunti in autonomia, ma su consiglio medico.
Per quanto riguarda la dieta, non è facile capire esattamente quali cibi siano da evitare e quali no, anche perché questo può variare da soggetto a soggetto. Un medico nutrizionista potrà valutare caso per caso, consigliando, se è il caso, anche degli integratori adatti.
Per quanto riguarda gli alimenti, consumare con moderazione latte e prodotti caseari freschi, rape, verza, cavolfiore e cavolo, cipolle, cardi, legumi (ceci, fagioli, lenticchie), cibi ricchi di grassi, acqua e bibite gassate, spumanti e vini frizzanti, panna montata, maionese, pane fresco, dolci, chewing-gum. Evitare di bere con la cannuccia che porta a ingerire aria inutile.
È bene inoltre mangiare lentamente e masticare bene il cibo, svolgere una mezz’oretta di attività fisica quotidiana, come una passeggiata a passo veloce, ed evitare gli sbalzi di temperatura.

Pubblicato il: 15-09-2021
Di:
FONTE : Istituto Auxologico Italiano

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.