Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Termogenici naturali: come fare una scelta consapevole

I termogenici sono prodotti che contengono sostanze in grado di stimolare il metabolismo, controllare l'assimilazione di zuccheri e grassi e favorire lo snellimento.

3.8 di 5
Termogenici naturali: come fare una scelta consapevole iStock

I termogenici sono prodotti che contengono sostanze in grado di stimolare il metabolismo, controllare l’assimilazione di zuccheri e grassi e favorire lo snellimento.

In pratica sono tra i prodotti più ricercati nel mondo dell’integrazione naturale. Dopotutto a chi non cade l’occhio sulla scritta: »-7kg in 7 giorni senza dieta!» o »Mangia quel che vuoi al resto ci pensa xxx».

Ecco, quando leggi queste frasi c’è solo una cosa fare: prestare molta attenzione! Perché spesso dietro tale marketing si nascondono prodotti detti fuffa cioè che non apportano veri benefici e per di più, possono anche far male alla salute.

In questo articolo scopriamo come scegliere consapevolmente i termogenici naturali. In particolare:

Cosa NON devi mai trovare all’interno di un termogenico naturale;

Come è fatto un termogenico naturale che si rispetti;

Trucchi e consigli per riconoscere un integratore di qualità

Cosa NON devi mai trovare all’interno di un termogenico naturale

Ci sono una serie di sostanze a cui ti consigliamo di prestare attenzione perché i loro effetti, specialmente nel lungo periodo, possono essere più negativi di quelli positivi. Vediamo quali sono e perché possono dare fastidio.

Caffeina, guaranà, matè, sinefrina e tutte le altre sostanze eccitanti

Ammettilo, sono quelle che hai incontrato più spesso. E in effetti il loro utilizzo nei termogenici naturali è molto diffuso.

Il perché è presto spiegato. Queste sostanze ti danno la sensazione di agire immediatamente sull’ organismo: ti senti più sazio, avverti sensazioni di calore che attribuisci al prodotto che fa effetto, ti senti anche più tonico. Ma è davvero uno specchio per allodole.

Difatti sono solo benefici apparenti perché nel tempo queste sostanze possono mostrare l’altro lato della medaglia. Ed è allora che possono comparire importanti effetti collaterali come: tremori, batticuore, sbalzi di pressione, difficoltà a dormire, agitazione/nervosismo, bruciori di stomaco e/o possibili fastidi intestinali.

Altro aspetto da considerare è che quelle sensazioni positive che avvertivi all’inizio sono sempre legate al tempo di assunzione. Appena interrompi il prodotto, infatti, c’è una probabilità molto importante di riprendere tutto quello che avevi perso e spesso con gli interessi.

Sostanze che stimolano la tiroide (come l’alga fucus)

La tiroide è una piccola ghiandola endocrina che ricorda una farfalla per la sua forma e si trova nella parte anteriore del collo.

Abbiamo detto che è una ghiandola endocrina, questo significa che uno dei suoi compiti principali è quello di produrre ormoni, in particolare il T3 e T4. E che compito!

Attraverso questi ormoni, infatti, la tiroide controlla il metabolismo, la respirazione, il battito cardiaco, la temperatura, lo stato del sistema nervoso centrale, quello del ciclo mestruale, la crescita corporea in generale.

Tante funzioni per la nostra piccola farfalla, vero? E sono funzioni tanto importanti quanto sensibili a variazioni che arrivano dall’esterno. Cosa c’entra tutto questo con i termogenici naturali? Arriviamo subito al punto.

Una delle funzioni della tiroide, come abbiamo visto, è controllare il metabolismo e si è pensato bene di stimolare la tiroide per accelerare il metabolismo stesso. E per farlo il modo più comune è con le alghe marine (perché ricche di iodio) come l’alga fucus.

La soluzione perfetta? Purtroppo no.

Stimolare la tiroide in questo modo vuol dire farle fare letteralmente gli straordinari. E questo nel tempo può creare importanti scompensi ormonali come ciclo alterato, fastidi in menopausa, alterazioni del ritmo cardiaco, fino a scenari più importanti come influssi negativi sulla tiroide stessa.

Lassativi

Ultimi ma non per importanza! Anche i lassativi sono spesso utilizzati nei termogenici. In un certo senso l’assunto che sottende alla loro assunzione è che più butto fuori meno ho dentro.

E in effetti un uso di lassativi continuativo fa pendere l’ago della bilancia (è proprio il caso di dirlo) verso il basso. Ma anche in questo caso il gioco non vale la candela.

I lassativi sono sostanze che irritano le mucose intestinali perché provocano delle contrazioni innaturali dell’intestino per permettere l’evacuazione. Inoltre, nel tempo, alterano la flora intestinale, fondamentale per la salute di tutto l’organismo. Infine queste sostanze causano una perdita eccessiva di acqua e sali minerali che ti porta a sentirti più stanco, hai la pelle spenta, e in generale un aspetto poco vitale.

Come è fatto un termogenico naturale che si rispetti

Capito che cosa non deve contenere un termogenico naturale vediamo ora come è fatto un prodotto che si rispetti.

È formulato con estratti secchi titolati e/o brevettati

Significa che ogni ingrediente che compone il prodotto che stai guardando deve essere sotto forma di estratto secco titolato.

Gli estratti secchi titolati li riconosci perché sono indicati con la sigla di e.s. tit.. Per es: Cassia nomame e.s. tit..

L’estratto secco titolato è la migliore forma di lavorazione della pianta perché ti da la certezza che di quell’attivo che è stato concentrato solo il principio attivo e che questo è sempre costante, anche tra lotti diversi.

Se invece il prodotto che stai guardando è formulato con polveri micronizzate (polv. micr.) o estratti secchi semplici (e.s.) ti consigliamo di lasciar perdere. Questi integratori non ti danno nessuna certezza sul contenuto di principio attivo. Significa che la loro qualità è inferiore e probabilmente vedrai (se ci sono) solo pochi effetti.

Se vuoi ancora più qualità allora puoi cercare estratti vegetali titolati e in più brevettati che possiedono dei veri e propri studi scientifici che ne attestano la funzionalità. Li puoi riconoscere perché hanno, di fianco al nome, il simbolo ®. Per esempio: Dermogranate®, SelectSIEVE® Rainbow e SATIEREAL®, ingredienti brevettati di efficacia scientificamente testata che puoi trovare nell’integratore Dimasal di Salugea.

È racchiuso in flaconi di vetro scuro di grado farmaceutico

Il vetro scuro di grado farmaceutico è l’unico materiale in grado di garantire qualità e sicurezza del prodotto nel tempo, oltre a strizzare l’occhio all’ambiente!

Al contrario, le confezioni in plastica o blister sono da evitare perché sono molto sensibili al calore e, in generale, agli sbalzi di temperatura. Altro aspetto da considerare è che sono quasi sempre trasportati su mezzi che possono passare tanto tempo sotto il sole (e al caldo) prima di arrivare sullo scaffale del punto vendita.

Questo vuol dire che la probabilità che su quelle capsule si siano trasferite altre sostanze indesiderate di natura plastica è davvero alta. Ultimo, ma non per importanza, la plastica (o i blister) inquinano tantissimo!

Trucchi e consigli per riconoscere un integratore di qualità

Finalmente anche tu puoi riconoscere a colpo d’occhio come è fatto un termogenico naturale di qualità. Prima di lasciarci vediamo qualche trucco e consiglio per essere sempre in grado di riconoscere un integratore di qualità ed evitare brutte sorprese per te e la tua famiglia.

La confezione deve essere in vetro scuro di grado farmaceutico e mai in plastica o blister.

Le piante che lo compongono devono essere solo sotto forma di estratto secco titolato e/o brevettato.

Ogni integratore in capsule è protetto dal sigillo di sicurezza sotto-tappo riutilizzabile, che garantisce un’ottimale conservazione del prodotto.

Le capsule che racchiudono i prodotti devono essere vegetali.

Non devono mai contenere coloranti, conservanti o additivi chimici.

È notificato al Ministero della Salute Italiano.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto integro, conservato in luogo fresco ed asciutto e lontano da sorgenti di luce e di calore.

Questi testi hanno scopo divulgativo, non vanno intesi come indicazione di diagnosi e cura di stati patologici e non vogliono sostituirsi in alcun modo al parere del Medico.

Pubblicato il: 15-07-2021
Di:
FONTE : Peso Forma - salute.gov.it SelectSIEVE ® Rainbow è un marchio di Roelmi HPC. SATIEREAL ® è un marchio di Inoreal. Salugea ® è un marchio Reload srl.

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.