Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Ritenzione idrica? Aiutiamoci con le erbe

Le erbe drenanti depurano l'organismo e favoriscono l'eliminazione dei liquidi in eccesso

3.8 di 5
Ritenzione idrica? Aiutiamoci con le erbe iStock

La ritenzione idrica può avere diverse cause, la cattiva alimentazione, la sedentarietà, alcune patologie, lo stress… sta di fatto che ci si sente gonfi e si vorrebbe eliminare tutto il liquido in eccesso.
Vediamo allora qualche erba che può essere di aiuto:

Peduncoli di ciliegio

Il ciliegio è un grande albero da frutta originario dell’Asia, di cui tutti conosciamo i frutti, le ciliegie, molto apprezzate per il loro sapore, ma anche per le loro proprietà curative. Nell’antichità erano consigliate contro il mal di pancia e i problemi intestinali in genere.
La ciliegia è un frutto che contiene poche calorie, ma è ricco di vitamine e minerali.
Le proprietà del ciliegio risiedono però nei peduncoli, o piccioli, che sono impiegati soprattutto per il loro effetto drenante e diureticoantiurico e antinfiammatorio, grazie al contenuto in tannini, mucillagini, fenoli e sali minerali come magnesio e potassio.
Non usare se si sta assumendo acido acetilsalicilico (aspirina).

Ortica 

Per la scienza Urtica dioica, questa pianta possiede foglie urticanti che contengono molte vitamine e sali minerali. Le si attribuiscono virtù depurative, diuretiche, remineralizzanti, antinfiammatorie e antireumatiche.
Si utilizza anche per uso esterno, come emostatico per sanguinamenti dal naso o causati da piccole lesioni.

Pilosella

Nome scientifico Hieracium pilosella, oltre alle proprietà lenitive nei confronti di disturbi respiratori, ai benefici sul fegato e sull’intestino, la pianta è nota per le sue proprietà diuretiche, utili anche in caso di infezioni urinarie, in quanto facilitano l’eliminazione dei batteri patogeni con le urine.

Betulla

La betulla è una pianta originaria del Nord Europa, dove forma intere foreste. 
Dal suo tronco, alla fine dell’inverno, si ricava la linfa di betulla, linfa depurativa ricca di vitamina C, sali minerali come calcio, magnesio, zincomanganese, rame, fosforo e potassio.
La sua azione di drenaggio dei liquidi corporei riduce il gonfiore e la ritenzione idrica. È però sconsigliata in caso di allergia all’acido acetilsalicilico, in gravidanza e in allattamento.
Con queste piante si possono preparare delle tisane molto efficaci ma, poiché la ritenzione idrica ha diverse cause, possiamo affiancare un’alimentazione ricca di frutta e verdura, attività fisica, un’acqua drenante. In questo modo aiuteremo il corpo a sgonfiarsi dai ristagni di liquidi.

Pubblicato il: 05-07-2021
Di:
FONTE : Curenaturali.it

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.