Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Integratori per la cellulite

Come combattere gli inestetismi della cellulite

La cellulite è un inestetismo che parte da dentro ed è dall'interno che bisogna iniziare per liberarsene davvero, una volta per tutte.

4.7 di 5
Come combattere gli inestetismi della cellulite iStock

La cellulite è un inestetismo molto democratico: colpisce praticamente tutte le donne senza differenza di peso, altezza o età. Possiamo dire che in generale tutte, almeno una volta nella vita, ci siamo trovate a farci i conti.

E cosa facciamo per combatterla? Massaggi, creme che gridano al miracolo e diete prese da internet o dall’amica di turno. Tutti rimedi che promettono di farci tornare la pelle più liscia di quando siamo nate.

Iniziamo subito col precisare che questi approcci sono incompleti (o meglio sbagliati, perché le diete vanno seguite solo se preparate da professionisti!). La cellulite è un inestetismo che parte da dentro ed è dall’interno che bisogna iniziare per liberarsene davvero, una volta per tutte. Agire solo dall’esterno è come andare a fare shopping e comprare solo uno stivale.

Capiamo meglio come si forma.

In specifiche zone del corpo come glutei, gambe, cosce, ginocchia e braccia ci sono delle cellule chiamate »adipose» molto importanti perché, tra le tante funzioni, sono preziose riserve energetiche.

Come tutte le cellule hanno delle dimensioni specifiche, tuttavia a causa di alimentazione errata, fumo, squilibri ormonali e vita sedentaria può succedere che queste cellule si »ingrossino», cioè accumulino al loro interno altri grassi che le fanno aumentare di dimensioni.

L’aumento di volume schiaccia il microcircolo sanguigno, in particolare i capillari, che non riescono più a garantire il corretto scambio dei nutrienti e a portare via le sostanze di scarto.

Ciò altera la funzione delle cellule che »costruiscono» il tessuto connettivo e la pelle (fibroblasti) e si genera quindi una degenerazione della consistenza e compattezza dei tessuti cutanei.

Il risultato? Cellule in sofferenza, tessuto connettivo (l’ambiente dove vivono le cellule) in squilibrio e alterato, in superficie pelle a buccia d’arancia e cellulite.

Ora è più chiaro perché pensare di combattere gli inestetismi della cellulite solo dall’esterno non darà alcun risultato duraturo?

Quindi per un’azione mirata e duratura nel tempo occorre agire dall’interno e lo puoi fare con integratori anticellulite specifici che contengono tutte quelle piante che Madre Natura (da brava mamma) ci mette a disposizione.

Integratori, ingredienti e lavorazioni

Gli integratori per la cellulite non sono tutti uguali!

Partiamo dal presupposto che qualsiasi integratore tu scelga per il tuo benessere deve essere racchiuso in flaconi di vetro scuro di grado farmaceutico e mai in plastica o blister. Il vetro è l’unico materiale in grado di garantire la qualità e la sicurezza del prodotto nel tempo. Oltre a far bene all’ambiente!

Quindi prima regola del tuo integratore per la cellulite: vetro scuro di grado farmaceutico.

Ora, per essere davvero efficace un integratore per la cellulite deve contenere: Ananas, Centella, Vite Rossa, Garcinia e Gynostemma.

Ananas: grazie al suo principio attivo, la bromelina, agisce direttamente sull’infiammazione e drena il tessuto connettivo. Ha un’azione molto diretta sul gonfiore dei glutei e degli arti inferiori. Un’ottima pianta per agire da subito sulle cause della cellulite.

Centella: pianta molto famosa nel mondo femminile. Le sue foglie sono ricche di flavonoidi, tannini, sali minerali, fitosteroli e antiossidanti, il mix perfetto per sostenere la corretta vitalità dei fibroblasti, contrastarne la degradazione e favorire il drenaggio del connettivo.

Vite Rossa: ricchissima di antiossidanti e attivi naturali utili per le vene e capillari, favorisce la circolazione periferica, allevia fastidi come gambe pesanti, edemi, formicolii e fortifica le pareti di vene e capillari.

Garcinia: la sua fama è dovuta in particolare a una molecola, l’HCA, la cui proprietà principale è quella di inibire quegli enzimi che digeriscono i grassi e quindi ne limita l’assorbimento ed il deposito nelle cellule adipose.

Gynostemma: un’altra pianta molto famosa. Antiossidante, riduce l’assimilazione di zuccheri e grassi e apporta tantissimi elementi fondamentali per combattere la cellulite!

Un elenco importante vero? E pensa che non ti basta trovare solo queste piante per essere tranquilla. Ogni pianta deve essere sotto forma di estratto secco titolato. L’estratto secco titolato è la migliora forma di lavorazione della pianta perché ti da la certezza che è stato scelto solo il principio attivo e che questo è sempre presente in modo costante, anche tra lotti diversi. In pratica è garanzia di qualità ed efficacia.

Quindi è meglio lasciar da parte tutti i prodotti a base di polvere micronizzata o estratti secchi semplici. Non ti danno nessuna certezza sul contenuto di principio attivo. In pratica la loro qualità è bassa e vedrai pochi effetti.

Puoi trovare tutte queste caratteristiche nell’integratore Biosnel Formula Potenziata della casa Salugea un prodotto che da anni aiuta migliaia di donne nella lotta agli inestetismi della cellulite.

E se c’è anche ritenzione idrica?

La ritenzione idrica è il cugino della cellulite. E sono una famiglia molto unita perché spesso viaggiano insieme.

Anche in questo caso ci sono attivi che ti possono aiutare. Parliamo di: Pilosella, Betulla, Ortosiphon, Frassino e Ibisco. Ovviamente sempre in estratti secchi titolati e rigorosamente racchiusi in flaconi di vetro scuro di grado farmaceutico come quelli che trovi in Diuresan Formula Potenziata, sempre della casa Salugea.

Trucchi per scegliere l’integratore perfetto

Riepiloghiamo ora tutte le caratteristiche che deve avere un integratore alimentare per essere di qualità ed efficace.

La confezione deve essere in vetro scuro di grado farmaceutico.

Le piante che lo compongono devono essere solo sotto forma di estratto secco titolato e mai in plastica o blister.

Ogni integratore in capsule è protetto dal sigillo di sicurezza sotto-tappo riutilizzabile, che garantisce un’ottimale conservazione del prodotto.

Le capsule che racchiudono i prodotti devono essere vegetali.

Non devono mai contenere coloranti, conservanti o additivi chimici.

Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. La data di scadenza indicata si riferisce al prodotto integro, conservato in luogo fresco ed asciutto e lontano da sorgenti di luce e di calore.

Pubblicato il: 14-06-2021
Di:
FONTE : Pelle e cellulite - salute.gov.it

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.