Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Salute della donna: endometriosi

Il 28 marzo è stata la Giornata Mondiale dell'Endometriosi

3.5 di 5
Salute della donna: endometriosi iStock

Ormai ogni giorno dell’anno è una ricorrenza per ricordare o per porre l’attenzione su qualche argomento: come ogni anno dal 2014 il 28 marzo è stata la Giornata Mondiale dell’Endometriosi, con la facciata della sede del Ministero della Salute che si è illuminata di giallo.

L’endometrio è la mucosa che riveste internamente l’utero, quando si trova al di fuori dell’utero si sviluppa l’endometriosi.

Nonostante si trovi in sedi diverse dall’utero, l’endometrio mantiene le sue caratteristiche per cui ogni mese, sotto lo stimolo degli ormoni prodotti dalle ovaie, si ispessisce e poi si sfalda dando luogo a una di solito dolorosa mestruazione.

Ma dove va a finire questa mucosa, una volta fuori dell’utero? Le sedi più frequenti sono le ovaie e le tube di Falloppio, ma anche la parte bassa dell’addome, come la vescica o l’intestino.

L’endometriosi non è facile da diagnosticare, ci possono volere anche degli anni. 

sintomi più comuni sono dolori pelvici, dismenorrea (dolore legato alla mestruazione), dolore durante o dopo un rapporto sessuale, costipazione, difficoltà a rimanere incinta.

Poiché questi sintomi sono frequentemente legati ad altre patologie, come la sindrome dell’intestino irritabile o le cisti ovariche, può essere difficile collegarli all’endometriosi. Tuttavia, la donna stessa spesso si rivolge al medico quando i disturbi sono tali da compromettere le normali attività.

Gli esami da eseguire, oltre alla visita ginecologica, sono l’ecografia e la laparoscopia.

La principale complicazione dell'endometriosi è la difficoltà o l’impossibilità ad avere una gravidanza (infertilità), cosa che riguarda da un terzo alla metà delle donne che ne soffrono.

La terapia si può basare su cure farmacologiche (farmaci ormonali e/o antinfiammatori per lenire il dolore) o chirurgiche.

In Italia le donne con diagnosi conclamata sono almeno 3 milioni. Tuttavia, si tratta di una malattia da considerare con attenzione, in quanto solo una bassa percentuale di donne che ne soffre sa di esserne affetta.

L'endometriosi è inserita tra i LEA (livelli essenziali di assistenza) nell’elenco delle patologie croniche e invalidanti, con riconoscimento al diritto all’esenzione di alcune prestazioni specialistiche.

Pubblicato il: 05-04-2021
Di:
FONTE : Ministero Salute - ISS

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.