Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

La natura ci dà una mano contro il dolore

Sono molti i rimedi naturali contro il dolore, vediamone qualcuno

3.5 di 5
La natura ci dà una mano contro il dolore iStock

Non tutti hanno stomaco e fegato che consentono loro di utilizzare a lungo gli antinfiammatori che, come si sa, fanno bene da una parte ma dall’altra causano effetti collaterali vari e, cosa non meno importante, interagiscono con altri farmaci quali, per esempio, gli anticoagulanti. Ma non è solo per l’impossibilità di utilizzare i medicinali tradizionali che ci si rivolge alla fitoterapia e all’omeopatia: molte persone oggi manifestano un profondo interesse verso questi rimedi, espressione di una volontà di ritorno verso la natura, nella consapevolezza del fatto che ci sono solide basi scientifiche a sostegno delle loro convinzioni. Dobbiamo però sfatare un mito: naturale non è sinonimo di innocuo, le piante possono avere una certa efficacia, così come possono presentare tossicità, o ancora interagire con terapie che si stanno seguendo. Per questo motivo è bene comunicare al medico o al farmacista che sta consigliando un rimedio naturale quali farmaci si stanno assumendo.

Fitoterapia

L’Harpagophytum procumbens, meglio noto come artiglio del diavolo, non ha in realtà nulla di diabolico, è anzi tra i rimedi naturali più utilizzati per le sue proprietà antinfiammatorie e analgesiche; è una pianta molto usata nella medicina tradizionale africana e l’infernale nome è dovuto alle caratteristiche propaggini a uncino che ricoprono i suoi frutti, nelle quali possono rimanere intrappolati roditori e animaletti vari. 

La tintura madre di Salix alba e quella di Spiraea ulmaria (Reginella dei prati) possiedono proprietà antinfiammatorie e febbrifughe.

Un’ottima tisana antireumatica è costituita dalla Bardana (radice) associata a Spiraea ulmaria e alle foglie di Frassino, dalle proprietà diuretiche, antigottose e antireumatiche. 

Gemmoterapia

Il Ribes nigrum, arbusto della famiglia delle Saxifragacee, è noto per le sue proprietà antinfiammatorie, infatti viene considerato un cortisonico naturale, attenzione però nei soggetti ipertesi. Dalle gemme fresche del Pino mugo si ottiene un gemmoderivato utile nell’artrosi, nella rigidità e nel dolore articolare.

Omeopatia 

L'Arnica montana è il rimedio universale contro traumi e contusioni; si tratta di una pianta perenne che cresce soprattutto nei pascoli di montagna. È importante, soprattutto in traumatologia, che venga somministrata il più presto possibile, per avere una maggior efficacia. Sotto forma di pomata o gel offre un’ottima soluzione anche per i bambini, nei quali gli antinfiammatori chimici sono spesso controindicati. Per il dolore articolare acuto che peggiora con l’umidità, ma migliora con il movimento, e nella cervicalgia, i rimedi indicati sono il Rhus toxicodendron e la Dulcamara. Anche l’Apis mellifica, la cui tintura madre contiene i componenti del veleno delle api, delle ghiandole e di altri costituenti dell’intero insetto, si presta a trattare casi di artrite acuta o post traumatica e traumi articolari, in particolare se i dolori sono aggravati dal movimento e alleviati dal freddo. Bryonia alba trova indicazione nei dolori di chi, per trovare sollievo, è costretto a stare immobile e ad applicare calore sulle parti dolenti.

La scelta è quindi molto vasta, tanto che per riuscire a orientarsi la cosa migliore è rivolgersi al proprio medico o farmacista che saprà consigliare il rimedio più adatto e il modo d’uso.

Pubblicato il: 01-04-2021
Di:
FONTE : Farmacologia e materia medica omeopatica (Demarque, Jouanny, Poitevin, Saint-Jean)

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.