Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute L'allarme

Covid e oncologia: sarà uno tsunami

La sospensione degli screening implicherà un incremento di centinaia di casi di tumori

3.5 di 5
Covid e oncologia: sarà uno tsunami Archivio fotografico Pas

Covid-19 ha prodotto effetti anche sul mondo dell'oncologia, nonostante si sia cercato di mantenere il più possibile la presa in carico dei pazienti anche nel periodo di lookdown. Ma i numeri dicono che si è registrata una riduzione degli interventi chirurgici oncologici, si è avuto il fermo delle attività dei tre screening (mammella, colon retto e cervice uterina) e il ridotto ricorso agli approfondimenti diagnostici in ospedale ha prodotto una diminuzione delle diagnosi attese di tumore.

«La pandemia è intervenuta come uno tsunami sui servizi sociosanitari e sulla comunicazione, aprendo nuove prospettive sia a livello clinico che sociale – ha commentato il professor Gianni Amunni, Responsabile Rete Oncologica Toscana, nel corso del webinar su Approcci innovativi tra etica e morale al tempo della pandemia. Confronto medico scientifico e riflessioni sul diritto alla cura per la vita -. I servizi sanitari hanno fronteggiato la straordinarietà di lasciare spazio ai malati Covid, mentre in ambito comunicativo si è parlato esclusivamente della pandemia. Questo ha portato anzitutto al bisogno di recuperare il concetto di salute per quelle patologie improvvisamente dimenticate».

Il professor Amunni esprime tutta la sua preoccupazione: «In oncologia, ad esempio, la sospensione degli screening per tanti mesi implicherà un incremento di centinaia di tumori; ma il peggioramento non sarà solo quantitativo, ma anche qualitativo, per le forme più avanzate di malattia che molto probabilmente riscontreremo. Per quanto riguarda gli aspetti più etici, il tema dell’equità è stato forte come non mai: sebbene un sistema con solidi principi abbia il dovere di rispondere alle disuguaglianze in termini di diritto alle cure, per la prima volta ci siamo trovati con strumenti di cura inferiori alla domanda, una situazione drammatica che ha messo in discussione i principi di giustizia sociale. La pandemia è stata uno stress test per il nostro modo di essere e per le nostre relazioni: dobbiamo trarne insegnamento per compiere una crescita morale».

Pubblicato il: 23-03-2021
Di:
FONTE : Rete oncologica toscana

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.