Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Cure naturali per l'intestino del bambino

Spesso i più piccoli vanno incontro a stipsi o diarrea: e se provassimo con l'omeopatia?

3.5 di 5
Cure naturali per l'intestino del bambino iStock

Stipsi e diarrea sono i disturbi intestinali più comuni in età pediatrica.

La stipsi è il ritardo nell’evacuazione delle feci, che può essere dovuto a diverse cause. Una dieta povera di scorie, un’alimentazione insufficiente, la scarsa masticazione, atonia del colon oppure pigrizia del bambino nell’espletare le proprie funzioni fisiologiche, alle quali preferisce anteporre il gioco o qualcos’altro di piacevole.

In tutti questi casi, per evitare il ricorso alle medicine, si può fare un tentativo, dietro consiglio del medico o del farmacista omeopata, con l’omeopatia.

Tra i rimedi che possiamo utilizzare ricordiamo:

Natrum muriaticum (sale marino), rimedio di stitichezza nei pazienti più longilinei, legata a secchezza di tutte le mucose e con feci caprine. Il rimedio è adatto ai bambini pigri nei confronti dell’espletamento dei bisogni fisiologici, a quelli che vogliono usare solo il bagno di casa e rifiutano di usare per esempio i servizi igienici scolastici o a casa di un amico;

Graphites, in caso di mancanza di stimolo, con emissione di feci secche e voluminose;

Opium, per stipsi senza stimoli, dovuta a inerzia rettale;

Nux vomica, per la stipsi con stimoli inefficaci, con la sensazione del retto che non si svuota mai.

La diarrea è di riscontro ancora più frequente rispetto alla stipsi, ed è caratterizzata dall’emissione di feci abbondati, poco formate e fluide.

La diarrea può essere interpretata come un tentativo dell’organismo di liberarsi da tossine o sostanze irritanti, ma nel lattante vi è il pericolo di disidratazione, per cui bisogna intervenire in tempi brevi.

Fatto salvo l’utilizzo dei fermenti lattici, per riequilibrare la flora batterica intestinale, i rimedi più conosciuti sono:

Aethusa cynapium, o falso prezzemolo, in caso di gastroenterite da intolleranza al latte nel lattante;

Rheum officinale, per la diarrea correlata alla dentizione, con feci scure e pastose;

Podophyllum, se la diarrea è acquosa, di solito mattutina;

Magnesia carbonica, per diarrea verde schiumosa, irritante, nel bambino intollerante al latte.

Tutti questi rimedi (e altri ancora) possono essere somministrati al bambino, ma è sempre meglio evitare il fai da te, e rivolgersi al pediatra.

Pubblicato il: 15-02-2021
Di:
FONTE : Omeopatia, il manuale per il farmacista – Boiron, Payre-Ficot – Tecniche nuove

© 2021 sanihelp.it. All rights reserved.