Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Un'innovazione sviluppata in Italia, prima in campo europeo

Nuovo collirio con antibiotico dimezza la somministrazione

È una combinazione di antibiotico e cortisone in collirio che potrà essere prescritto dopo l'intervento di cataratta: in Italia se ne eseguono 600.000 l'anno

3.5 di 5
Nuovo collirio con antibiotico dimezza la somministrazione Dottor Riccardo Zagaria – AD Doc Generici

Nasce in Oculistica il primo farmaco con antibiotico che dimezza la posologia e la somministrazione. Si tratta di una combinazione di antibiotico e cortisone in collirio che potrà essere prescritto dopo l’intervento di cataratta, l’operazione chirurgica più diffusa in medicina: in Italia se ne eseguono 600.000 ogni anno. Lo conferma LEADER 7 lo studio realizzato su 800 pazienti in Italia e all’estero, che attesta l’efficacia e la sicurezza del farmaco. Il nuovo medicinale di Doc Ofta, la divisione oftalmica di Doc Generici, è un’innovazione sviluppata in Italia e il nostro Paese sarà il primo ad averlo disponibile a livello europeo.

«​Solitamente dopo l’intervento di cataratta – spiega il Prof. Michele Figus, direttore della Scuola di specializzazione di Oftalmologia Università di Pisa – è necessario prescrivere due principi attivi, un antibiotico e un corticosteroide per 14 giorni. Da oggi il farmaco si potrà prescrivere solo per 7 giorni. Si tratta di una combinazione farmacologica potente, molto efficace perché contiene insieme un antibiotico fluorochinolonico ad ampio spettro, la Levofloxacina, e il Desametasone, cortisone di riferimento in oftalmologia. Questo semplifica e accorcia la somministrazione, due fattori importantissimi sul successo della terapia, soprattutto sulla popolazione più matura».

Della riuscita della terapia ne tratta lo studio Leader 7, studio italiano con uno sviluppo internazionale, dal momento che 80 centri reclutatori erano in Italia e 20 all’estero.

Con lo Studio Leader 7 possiamo comunicare alla comunità scientifica – spiega il Prof. Francesco Bandello primario dell’Unità di Oculistica dell’IRCCS Ospedale San Raffaele Milano - che una sola settimana con questo farmaco, al posto delle 2 date sino ad oggi, è più che sufficiente per coprire con sicurezza il rischio di infezione dopo l’intervento chirurgico di cataratta. 

«L’innovazione di prodotto è una dei nostri punti di forza e delle ragioni della nostra crescita anche in un periodo così difficile - afferma Riccardo Zagaria AD di Doc Generici- e questo farmaco ne è una dimostrazione. Si tratta di una novità assoluta italiana e l’Italia è il primo paese in Europa in cui verrà venduto».

Pubblicato il: 20-11-2020
Di:
FONTE : Doc Ofta

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.