Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Provato per voi salute

Il nuovo vaccino anti Covid russo

Si chiama Sputnik V, in onore del primo satellite lanciato nello spazio

3.5 di 5
Il nuovo vaccino anti Covid russo iStock

Il presidente russo Putin ha detto che il vaccino, sviluppato dall'Istituto Statale Gamaleya di Mosca, offre immunità sostenibile contro il coronavirus. Ha aggiunto che il vaccino è abbastanza efficace, senza fornire ulteriori dettagli, e ha sottolineato che ha superato tutti i controlli necessari.
Si tratta di un vaccino a base di un vettore virale, adenovirus umano di tipo 5, modificato, e servono due dosi.

Il presidente ha aggiunto che il vaccino ha superato tutti i controlli richiesti, aggiungendo che è stato somministrato a sua figlia, che non ha accusato malesseri a parte un transitorio aumento della temperatura corporea.
Il vice primo ministro ha detto che la produzione inizierà probabilmente il mese prossimo e il Ministero della Salute ha dichiarato che le vaccinazioni di massa potrebbero iniziare entro ottobre.
Alcuni scienziati italiani sono però piuttosto scettici, in quanto le informazioni sono scarse e la fase tre, brevissima, contrasta con i tempi normali che sarebbero di 12 mesi, o almeno 4 – 6 mesi, anche volendo accorciare il più possibile. 
L'Istituto Gamaleya di Mosca non ha finora rilasciato nessun dato sulla sicurezza e l'immunità dai suoi studi, rendendo di fatto impossibile una valutazione da parte di scienziati indipendenti.

Cosa succederebbe se il vaccino non fosse conforme? Potrebbero per esempio manifestarsi effetti collaterali importanti, cosa che comporterebbe la sospensione dello studio, oppure, se il vaccinato si infetta, si potrebbe verificare un’infezione più grave a causa dell’effetto di potenziamento dovuto a una risposta immunitaria non corretta.
Nessun vaccino Covid-19 in fase di sviluppo ha ancora dimostrato di offrire protezione certa contro il coronavirus.

Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha espresso delle perplessità e ha invitato la Russia a seguire le linee guida internazionali per la produzione del vaccino.

Nel timore che la sicurezza possa essere stata compromessa, l’OMS ha esortato la Russia a seguire le linee guida internazionali per la produzione di un vaccino contro il Covid-19. 

Il portavoce dell'OMS Christian Lindmeier ha commentato: «A volte i singoli ricercatori affermano di aver trovato qualcosa, che naturalmente, in quanto tale, è una grande notizia. Ma tra il trovare o avere un indizio di avere forse un vaccino che funziona, e aver attraversato tutte le fasi, c'è una grande differenza».

Pubblicato il: 19-08-2020
Di:
FONTE : Pharmastar

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.