Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Coronavirus: ora si spera nel desametasone

Dopo l'idrossiclorochina, un altro vecchio farmaco offre speranze

3.5 di 5
Coronavirus: ora si spera nel desametasone iStock

Il desametasone è un vecchio farmaco antinfiammatorio cortisonico, che sembra avere un ruolo nel curare i pazienti affetti da Covid 19. A rivelarlo è lo studio Recovery, coordinato dall’Università di Oxford.

Una delle indicazioni di questo farmaco è il trattamento dell’insufficienza respiratoria nei casi di polmonite da pneumocystis. A parte questo caso, l’uso dei corticosteroidi nelle infezioni respiratorie è piuttosto discusso a causa della loro azione immunodepressiva, che rende l’organismo non in grado di contrastare il virus.

Nel caso del Coronavirus però l’aggravamento della malattia non è correlato alla carica virale, anzi i sintomi peggiori si possono presentare proprio quando la carica virale sta scendendo.

I benedici del desametasone si rendono evidenti nei pazienti intubati o che ricevono ossigeno, mentre nessun effetto si è notato in chi non necessitava di supporto ventilatorio.

Rispetto alle terapie abituali, il cortisonico ha ridotto i decessi del 35% nei pazienti intubati e del 20% in quelli che ricevevano solo ossigeno.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, per bocca del direttore Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha espresso soddisfazione per i risultati conseguiti, e si è congratulata con gli studiosi di Oxford.

Tuttavia non è possibile pensare che il desametasone possa rappresentare la soluzione al problema Covid 19, in quanto c’è ancora molto da scoprire. Inoltre, la molecola è risultata utile nel limitare i sintomi della malattia e salvare persone che presentavano un quadro clinico già grave, ma non per chi presentava una sintomatologia lieve o veniva curato a domicilio.

Rimane comunque una importante opzione da prendere in considerazione, vista la disponibilità e l’economicità del farmaco.

Pubblicato il: 15-07-2020
Di:
FONTE : Fondazione Veronesi

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.