Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute salute

Un problema diffuso: il meteorismo

È dovuto all'eccessiva produzione di gas nel tratto gastrointestinale

3.5 di 5
Un problema diffuso: il meteorismo iStock

Il meteorismo si manifesta con gonfiore addominale, sensazione di pienezza e tensione, estesa a tutto l’addome o circoscritta a una parte di esso, a volte associata a un aumento visibile della circonferenza addominale.

Possono comparire anche dolore e crampi addominali, in forma lieve o intensa, eruttazione e flatulenza.

Il gas deriva soprattutto dall'ingestione di aria, durante la deglutizione di cibi e bevande, e dalla fermentazione di alcuni alimenti da parte della flora batterica intestinale.

Di solito il gas viene assorbito dalle pareti intestinali e messo in circolo nel sangue, per poi essere eliminato con la respirazione. L’eventuale gas in eccesso viene espulso dalla bocca, eruttando, o attraverso l'ano.

Può capitare però che il gas rimanga intrappolato nel tratto gastrointestinale.

I motivi possono essere diversi, per esempio un’alimentazione sbagliata (nel qual caso è sufficiente correggere la dieta), manifestazioni ansiose o sindrome dell’intestino irritabile, oppure l’abitudine al fumo o di masticare gomme, o ancora mangiare frettolosamente. Anche la stitichezza può impedire l’eliminazione di gas dall’ano e, aumentando la permanenza delle feci nell’intestino, aumenta la fermentazione batterica con eccessiva produzione di gas.

In condizioni di buona salute generale, il gonfiore addominale e gli altri disturbi legati al meteorismo, per quanto fastidiosi e imbarazzanti, non devono preoccupare. 

Se invece i disturbi dovessero persistere o diventare talmente fastidiosi da interferire con la qualità della vita quotidiana, il medico potrà dare dei consigli per risolvere il problema o, se lo ritiene opportuno, indirizzare verso uno specialista gastroenterologo.

Di solito è sufficiente correggere le abitudini alimentari e lo stile di vita per ottenere buoni risultati.

Gli alimenti che inducono la formazione di gas in una persona non è detto abbiano lo stesso effetto in un'altra. 

In ogni caso, gli alimenti che risultano i principali responsabili della produzione di gas sono fagioli e legumi in genere, la frutta e la verdura, i cereali integrali, le bevande gassate e gli integratori di fibre.

Il medico si informa sullo stato di salute della persona chiedendo quali siano le abitudini alimentari, se si assumono farmaci, che disturbi si accusano e se si soffre di patologie.

Se il meteorismo dipende da una malattia, è quest’ultima che va curata, altrimenti si devono correggere le abitudini alimentari e lo stile di vita, e se necessario assumere rimedi naturali o farmacologici.

Sarà necessario ridurre le quantità degli alimenti più ricchi di fibre, evitare il consumo di bevande gassate, aumentare il consumo di acqua e assumere per esempio una tisana a base di anice e finocchio o del carbone vegetale. Tra i farmaci il più indicato è a base di simeticone, acquistabile in farmacia senza prescrizione medica.

Pubblicato il: 16-06-2020
Di:
FONTE : Istituto Superiore di Sanità

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.