Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute salute

Malattie della pelle: la psoriasi

È una malattia cronica, però oggi ci sono cure in grado di tenerla sotto controllo in modo efficace

3.57 di 5

La psoriasi, malattia infiammatoria cronica della pelle, si manifesta con aree ispessite ricoperte da squame di colorito grigio-argenteo che, in alcuni casi, possono dare prurito. 
Le zone del corpo più colpite sono i gomiti, le ginocchia, il cuoio capelluto, il viso, le mani e i piedi, più raramente altre parti del corpo.

Non esiste una causa precisa che spieghi l’insorgenza della malattia, che si può attribuire, nelle persone predisposte, a un’interazione fra il sistema immunitario e fattori ambientali.

La psoriasi non è contagiosa e neppure infettiva e non si può trasmettere da persona a persona.

Può insorgere a qualsiasi età, senza differenza tra uomini e donne, ma di solito la prima manifestazione avviene già in età infantile o nell’adolescenza. La sua diffusione nella popolazione italiana è tra l’1 e il 3%.

L’andamento della malattia è ciclico, con periodi in cui i disturbi sono più lievi, se non assenti, alternati ad altri in cui i sintomi sono più intensi.

La psoriasi, a seconda della sua intensità, può causare disagio nella persona che ne è colpita, come accade anche per altre malattie della pelle, e compromettere quindi la qualità della vita.

Esistono diversi tipi di psoriasi, ci soffermeremo sulla forma più comune, che riguarda l’80% dei pazienti, la psoriasi volgare, caratterizzata dalle squame di dimensioni variabili, che possono dare prurito e/o dolore. Può essere colpito anche il cuoio capelluto, con intense manifestazioni pruriginose.

Il trattamento varia in base al tipo e alla gravità dei disturbi. La terapia topica può essere effettuata con prodotti emollienti e/o con veri e propri farmaci, a base di corticosteroidi, calcipotriolo, tacalcitolo, tazarotene.

Se necessario, si può ricorrere alla terapia sistemica, riservata alle forme severe, con retinoidi, metotrexato, ciclosporina, tacrolimus.

Sono oggi disponibili anche farmaci biologici, riservati alle forme più severe di psoriasi.

Pubblicato il: 21-05-2020
Di:
FONTE : Istituto Superiore di Sanità

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.