Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Prevenzione di Covid-19: attenzione agli integratori

Molti pensano che assumere un integratore per aumentare le difese immunitarie possa aiutare a prevenire l'infezione da Coronavirus: ma è proprio così?

3.5 di 5
Prevenzione di Covid-19: attenzione agli integratori iStock

I medici sostengono che fare affidamento sugli integratori, e prenderne troppi, in realtà può fare più male che bene.

Molte vitamine, minerali e alcune sostanze naturali possono influenzare l'immunità dell’organismo in generale, ma nessuno può influenzare l'immunità in modo esclusivo, verso un determinato agente patogeno.

Gli esperti continuano a incoraggiare le persone a mangiare bene e a tenersi in forma durante la pandemia di Covid-19

Nel frattempo, si sono diffuse opinioni secondo le quali gli integratori possono prevenire o curare Covid-19, questo ha fatto sì vi fosse una corsa all’accaparramento di multivitaminici, vitamina C, probiotici e zinco.

Se da una parte è perfettamente comprensibile, in quanto le persone hanno paura e vogliono fare il possibile per tenere lontana da sé e dai propri cari questa infezione, dall’altra parte molti esperti affermano che purtroppo non esistono integratori specifici per aiutare in questa situazione.

Se qualcuno è veramente carente di un nutriente sarà certamente utile portare la sua concentrazione a un livello normale, ma assumere mega dosi, per esempio di vitamine, non è certamente salutare per l’organismo, e non previene né cura le infezioni virali.

L’echinacea può dare supporto in caso di raffreddore comune, ma dobbiamo ricordare che il Covid 19 non è un comune raffreddore.

Anche l’argento colloidale, per le sue proprietà antibiotiche, antivirali e antifungine, viene impiegato, come medicina alternativa, per curare patologie legate alla presenza di microrganismi infettivi, e viene spesso consigliato anche per combattere la pandemia da Coronavirus. Bisogna però fare molta attenzione, in quanto l’esposizione prolungata all’argento colloidale può dare effetti collaterali anche piuttosto gravi.

Tuttavia, se è vero che assumere un prodotto nel modo corretto può aiutare l’organismo, è anche vero che bisogna assolutamente evitare il fai da te, e chiedere sempre consiglio al medico o al farmacista in quanto gli integratori non sono sempre innocui e potrebbero anche interferire con terapie farmacologiche in atto. 

Meglio concentrarsi su un’alimentazione varia, ricca di frutta e verdura, una buona idratazione e un po’ di esercizio fisico.

Pubblicato il: 27-04-2020
Di:
FONTE : healthline.com

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.