Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

La febbre sul labbro, un problema ricorrente

Come si contrae, come si manifesta e si cura l'herpes labialis

3.5 di 5
La febbre sul labbro, un problema ricorrente iStock

È una malattia infettiva causata prevalentemente dal virus herpes simplex tipo 1 (HSV-1), che appartiene alla famiglia degli Herpes virus. 

Il contagio avviene attraverso la saliva, i baci o, in generale, tramite contatto diretto con le persone infette

Il virus penetra nell'organismo attraverso la pelle e le mucose, dove infetta le cellule della pelle causandone la morte. Si formano così piccole bolle, vescicole piene di siero localizzate prevalentemente sulle labbra, che danno dolore e bruciore. Tuttavia, l'herpes labiale può manifestarsi anche su altre parti del viso e della bocca.

Nel giro di qualche giorno le vescicole diventano crosticine, inizia così il periodo riparativo, che dura una settimana-dieci giorni.

Una volta avvenuta la guarigione possono presentarsi delle recidive, dovute al fatto che il virus non si allontana dall’organismo, ma rimane silente fino a che una condizione di debolezza, dovuta per esempio ad affaticamento o stress, lo riattiva.

Per la diagnosi di herpes labiale, di solito, è sufficiente che il medico osservi la parte malata e si informi sull'eventuale presenza di disturbi comparsi prima delle lesioni cutanee, come per esempio sensazione di calore, dolore e prurito.

Se la parte interessata dalle lesioni  non è estesa, può essere sufficiente l’applicazione di pomate antivirali a base di aciclovir o penciclovir, più volte al giorno.

Se invece l’infezione appare più grave, può rendersi necessario il ricorso a una terapia antivirale per via orale base di aciclovir o valaciclovir, o addirittura endovenosa se il medico lo ritiene il caso.

La prevenzione delle infezioni virali si effettua osservando le principali norme igieniche, come lavarsi spesso le mani e non condividere asciugamani o oggetti con persone infette. 

Pubblicato il: 18-03-2020
Di:
FONTE : Istituto Superiore di Sanità

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.