Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Il sale nella dieta e la pressione arteriosa

Consideriamo il rapporto tra la quantità di sale nella dieta e la pressione sanguigna

3.5 di 5
Il sale nella dieta e la pressione arteriosa iStock

Una revisione con meta-analisi pubblicata sul British Medical Journal rivela che
l'entità della diminuzione dei livelli di pressione arteriosa ottenuta con la riduzione dell’assunzione di sodio cloruro (sale da cucina) con l’alimentazione ha mostrato una relazione dose-risposta, maggiore nelle persone più anziane, non caucasiche e con valori pressori più elevati al basale. 

Inoltre, molti studi sottostimano l'effetto della restrizione sodica sulla pressione sanguigna. 
«Un alto livello di pressione arteriosa rappresenta il principale fattore modificabile di rischio per malattie cardiovascolari, che hanno causato almeno 17,8 milioni di morti nel mondo nel 2017» spiega Feng J. He, professore di Ricerca sulla salute globale presso il Wolfson Institute of Preventive Medicine, Barts and the London School of Medicine and Dentistry, Queen Mary University di Londra (UK).
È assodato che un maggiore apporto di sodio nell’alimentazione è associato a un livello più elevato di pressione arteriosa

«Il fabbisogno fisiologico di sodio nell'uomo è inferiore a 1 g al giorno, ma attualmente la maggior parte delle persone consuma un livello molto più elevato» spiegano gli scienziati.

L'assunzione giornaliera massima di sodio dietetico raccomandata dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) è di 2 g (5 g di sale) per gli adulti e la maggior parte dei paesi raccomanda di ridurre l'assunzione a meno di 2,4 g al giorno come parte di un approccio dietetico atto a prevenire l'ipertensione e le malattie cardiovascolari.
Comunque, anche se gli studi sono in disaccordo sull’utilità o meno di ridurre il quantitativo di sale nella dieta, il consiglio è quello di moderarne l’assunzione.
 

Pubblicato il: 12-03-2020
Di:
FONTE : Pharmastar

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.