Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Se la tiroide non funziona bene

L'ipotiroidismo è una condizione molto diffusa, particolarmente fra le donne

3.5 di 5
Se la tiroide non funziona bene iStock

L’ipotiroidismo è causato dall’insufficiente azione degli ormoni tiroidei a livello dei vari tessuti dell’organismo, in genere perché la tiroide, ghiandola posta alla base del collo, non ne produce a sufficienza.

L’ormone tiroideo si trova sotto forma di tiroxina (T4) e triiodiotironina (T3). La T3 è la forma attiva dell'ormone e costituisce il 20% del prodotto totale della tiroide. 

L’ormone tiroideo regola diverse funzioni del metabolismo, tra cui lo sviluppo del sistema nervoso centrale e l'accrescimento corporeo.

La carenza determina uno squilibrio nell’organismo, con rallentamento dei processi metabolici.

Nella maggior parte dei casi l’ipotiroidismo è primitivo, dipende cioè da un problema tiroideo e non da altre patologie. Nel sangue risulta aumentata la concentrazione di TSH, ormone ipofisario che stimola la tiroide, perché diminuisce l’effetto inibitorio di T3 e T4 sulla secrezione di TSH.

Fra le cause di ipotiroidismo, citiamo le malattie autoimmuni, come la tiroidite di Hashimoto, l’asportazione chirurgica della tiroide, terapia con iodio radioattivo, oltre ad alcune terapie farmacologiche, a base per esempio di amiodarone, farmaco contro l’aritmia cardiaca, o di litio, utilizzato in alcuni problemi psichiatrici.

Può capitare però che si tratti di un problema congenito, quindi presente fin dalla nascita, nel qual caso è necessario un tempestivo intervento per evitare danni irreversibili, oppure che dipenda dalla gravidanza o dalla carenza di iodio, o dall’incapacità dell’ipofisi di produrre sufficiente TSH per stimolare la tiroide.

Per un corretto funzionamento della tiroide è necessario un adeguato apporto di iodio, in assenza del quale la ghiandola non riesce a produrre gli ormoni.

I sintomi sono, tra gli altri, stanchezza, sonnolenza, sensazione di freddo, capelli sottili e fragili, rallentamento della frequenza cardiaca.

La terapia consiste nella somministrazione, per via orale, dell’ormone tiroideo levotiroxina, di solito per tutta la vita.

Pubblicato il: 31-01-2020
Di:
FONTE : Ministero della Salute

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.