Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Un elisir di lunga vita: la papaia

È un frutto dalle molteplici proprietà benefiche, originario dell'America Centrale

3.5 di 5
Un elisir di lunga vita: la papaia iStock

La papaya è il frutto della Carica papaya, albero appartenente alla famiglia delle Caricacee, che può raggiungere un’altezza anche di 10 metri. Anche detto melone dei Caraibi, può pesare fino a 5 kg. Oggi i suoi principali produttori sono Stati Uniti, Messico e Porto Rico.

La papaya apporta vitamine e minerali ed è fonte di flavonoidi, ottimi antiossidanti, capaci di contrastare l’azione dei radicali liberi.

Tra le azioni che le vengono attribuite, ricordiamo l’eliminazione delle scorie metaboliche, l’aumento delle difese immunitarie, l’attività antistress e rivitalizzante e l’azione protettiva verso alcuni tipi di tumore, come quello al colon e alla prostata.

Viene utilizzata contro la stanchezza e lo stresscontro l’invecchiamentonelle situazioni infiammatorie e nelle malattie croniche, contro i problemi di digestione, per stimolare le difese immunitarie, per aumentare le prestazioni sportive e la vitalità dell’organismo in generale.

Il consumo di papaya potrebbe interferire con l'azione di farmaci anticoagulanti come il warfarin, in questi casi occorre quindi molta cautela.

Inoltre, poiché i flavonoidi attraversano la placenta, è sconsigliabile l’utilizzo in gravidanza.

In commercio la si trova sotto forma di bustine, compresse o sciroppo, spesso come papaya fermentata.

In cosa differisce la papaya fermentata da quella non fermentata? La prima viene sottoposta a un processo di fermentazione che dura 10 mesi e consente di potenziare l’azione antiossidante e immunomodulante.

Pubblicato il: 30-01-2020
Di:
FONTE : Humanitas

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.