Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Alluce valgo, non solo un problema estetico

L'alluce valgo provoca dolore e a volte difficoltà di deambulazione: come intervenire?

3.5 di 5
Alluce valgo, non solo un problema estetico iStock

L’alluce valgo è una delle patologie più diffuse del piede, che si presenta come una deviazione laterale dell’alluce il quale, inclinandosi verso le altre dita, determina una deviazione assiale anche di queste. Contemporaneamente, si forma una sporgenza ossea sul lato della base del dito che, costretto nella calzatura, porta alla formazione di una borsite dolorosa che può talvolta dare origine a piccole ulcere.

Questo comporta difficoltà o addirittura impossibilità a trovare una calzatura adatta, con il grave danno funzionale che ne deriva, oltre al danno estetico.

Di solito il problema ha origini genetiche, e spesso si riscontra in persone appartenenti alla stessa famiglia, mentre il fatto di portare calzature non idonee, a lungo, può rappresentare una causa di peggioramento, ma raramente di insorgenza dell’alluce valgo. In altri casi la causa può essere secondaria a una patologia, come per esempio l’artrite reumatoide.

Il sintomo principale è il dolore, in corrispondenza della base dell’alluce dove si è formata la borsite, spesso detta cipolla.

Come affrontare il problema? Evitando di stare in piedi a lungo, se possibile, e utilizzando calzature adeguate, con tacchi non troppo alti. Un aiuto può venire anche dall’uso di plantari, che evitano il sovraccarico della parte anteriore del piede, aiutando a ridurre la sintomatologia dolorosa, e dai farmaci antinfiammatori e antidolorifici, per diminuire l’infiammazione e il dolore.

Se tutto questo non dovesse bastare, si impone una visita ortopedica, in modo che lo specialista possa decidere se intervenire o meno chirurgicamente.

Pubblicato il: 16-01-2020
Di:
FONTE : Humanitas

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.