Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Dermatite da freddo nei bambini: come gestirla

Il freddo costituisce un problema per i bambini che soffrono di dermatite: faccino e manine arrossati sono all'ordine del giorno

3.5 di 5
Dermatite da freddo nei bambini: come gestirla iStock

Prurito, rossore, secchezza, irritazione, sono sintomi causati dal freddo alla delicata pelle dei bambini, che si disidrata diventando particolarmente permeabile agli agenti esterni.

La dermatite è causata da un’alterazione della funzione della barriera cutanea per modificazione del metabolismo dei lipidi dell’epidermide, che non riescono a trattenere acqua all’interno dei tessuti.

Le parti esposte agli agenti esterni, come il volto e le mani,  sono le più colpite, ma il problema si manifesta anche in altre zone corporee, come dietro le orecchie, nell’incavo dei gomiti, dove la pelle è più sottile. Il tutto migliora in primavera, ma è ovvio che non si può aspettare tanto per porre rimedio. 

Nella fase acuta il pediatra potrà consigliare una crema farmacologica, per esempio al cortisone, ma in genere è necessario che la pelle del bambino venga idratata. È fondamentale che il bimbo beva molto e che vengano applicate delle creme emollienti. Dopo ogni bagnetto, è bene applicare una crema idratante su tutto il corpo.

Possono essere utili integratori, per esempio a base di probiotici, in quanto alcuni studi hanno dimostrato che sono in grado di migliorare il microbioma intestinale e quello cutaneo.

Anche in casa si può intervenire, riducendo i fattori che esacerbano i sintomi, come profumi, detersivi aggressivi, polvere, tessuti sintetici, peli di animali, fumo di sigaretta. 

L’ambiente deve essere umidificato, con un umidificatore per caloriferi o con un umidificatore per l’ambiente, facendo attenzione all’utilizzo di prodotti balsamici che, nel caso di bimbi molto piccoli, sono controindicati.

Pubblicato il: 15-01-2020
Di:
FONTE : Fondazione Umberto Veronesi

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.