Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Farmaco antidiabete una volta alla settimana

È ora disponibile anche in Italia, rimborsabile dal Servizio Sanitario Nazionale, un farmaco che si può somministrare una sola volta alla settimana

3.5 di 5
Farmaco antidiabete una volta alla settimana iStock

Il nuovo medicinale è a base di semaglutide, agonista del recettore del GLP-1, un ormone fisiologico che svolge molteplici azioni nella regolazione del glucosio e dell'appetito. 

Semaglutide riduce la glicemia stimolando la secrezione di insulina e riducendo la secrezione di glucagone, ormone dall’azione iperglicemizzante, quando la glicemia è elevata. È abbastanza comune, inoltre, riscontrare nelle persone in terapia una diminuzione dell’appetito.

Il farmaco viene somministrato per via sottocutanea, con una penna preriempita, nell’addome, nella coscia o nella parte superiore del braccio, a qualsiasi ora della giornata e indipendentemente dai pasti.

«Le persone con diabete del nostro paese godono complessivamente di un buon controllo della malattia, soprattutto rispetto alla situazione che si riscontra in molte altre nazioni», spiega Carlo Bruno Giorda, direttore della struttura complessa di Diabetologia dell'ASL Torino 5. «Ciononostante, secondo i dati degli Annali AMD 2018 di Associazione Medici Diabetologi, nel diabete di tipo 2 solo una persona su due, esattamente il 50,9 per cento, ha un valore di emoglobina glicata (HbA1c) inferiore al 7 per cento, soglia richiesta dalle principali linee guida di cura della malattia», aggiunge.

Il valore dell'emoglobina glicata indica il livello di controllo della malattia, ossia misura l'efficacia della cura. Tra i pazienti che utilizzano semaglutide, il 79% raggiunge il valore corretto di HbA1c.

Altro punto di forza del medicinale è la riduzione del rischio cardiovascolare, importante in quanto i diabetici hanno un rischio di coronaropatia o infarto fino a quattro volte superiore a quello delle persone sane.

Pubblicato il: 13-12-2019
Di:
FONTE : AGI Sanità

© 2020 sanihelp.it. All rights reserved.