Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Salute

Meno antibiotici, più efficaci

Il convegno si è tenuto presso il Ministero della Salute con l'obiettivo di promuovere la cultura dell'uso consapevole degli antibiotici

4 di 5
Meno antibiotici, più efficaci iStock

La Giornata Europea degli antibiotici (18 novembre 2018), istituita per aumentare la consapevolezza dell’importanza degli antibiotici e del loro uso appropriato, è l’occasione per fare il punto sulla situazione in Europa e soprattutto in Italia riguardo questo grave pericolo per la sanità pubblica. 

Gli antibiotici costituiscono una risorsa indispensabile per la cura delle malattie infettive e senza di essi anche una banale infezione potrebbe diventare mortale.

Negli ultimi anni, il fenomeno dell’antibiotico-resistenza è stato enormemente amplificato da un uso eccessivo e, in molti casi, inappropriato degli antibiotici, sia in medicina umana, sia veterinaria e in agricoltura. Esistono, infatti, relazioni certe tra il consumo eccessivo e irresponsabile di tali medicinali e l’insorgenza del fenomeno della resistenza, sia nel mondo umano che in quello animale.

Servono, quindi, interventi per un uso responsabile di antibiotici in tutti gli ambiti.

In campo veterinario, sia per quanto riguarda gli animali da reddito che quelli da compagnia, è stata istituita la ricetta elettronica veterinaria, che consente una tracciatura di tutti i farmaci assoggettati all’obbligo di ricetta medica veterinaria, compresi gli antibiotici.

In campo umano è stato  elaborato un manifesto, messo a punto da Slow Medicine e Altroconsumo con 16 società scientifiche di medici, infermieri, farmacisti e veterinari. I medici che sottoscrivono questo documento si impegnano a informare i pazienti sul grave problema dell’antibiotico-resistenza, a non prescrivere facilmente questi farmaci, per esempio per comuni infezioni respiratorie, a raccomandare ai pazienti di rispettare la posologia prescritta e a non assumere antibiotici senza prescrizione medica.

L’Italia è purtroppo maglia nera in Europa per il numero di morti causate da batteri resistenti agli antibiotici: più di 10.000 ogni anno. 

Tutti possiamo tuttavia fare la nostra parte per affrontare questa minaccia per la salute umana: pazienti, medici, infermieri, farmacisti, veterinari, agricoltori, cittadini e politici.

Pubblicato il: 25-11-2019
Di:
FONTE : Istituto Superiore di Sanità

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.