Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Danni e benefici del caffè

Un eccesso di caffè è nemico del cuore

Secondo un paio di ricerche scientifiche, il caffè pur non aumentando i rischi di cancro, incrementa quelli al cuore

3.5 di 5
Un eccesso di caffè è nemico del cuore iStock

Secondo le stime oltre tre miliardi di tazzine di caffè vengono bevute ogni giorno in tutto il mondo e, come si sa, questa è la bevanda preferita da noi italiani; purtroppo, stando a quanto emerge da due ampi studi australiani, il caffè pur non aumentando i rischi di cancro, incrementa quelli al cuore. A questa conclusione le ricerche sono entrambe giunte valutando il rapporto tra la quantità assunta quotidianamente e i dati genetici dei consumatori.

Il primo studio - effettuato da ricercatori del Queensland Institute of Medical Research e pubblicato sull’International Journal of Epidemiology - ha fatto ricorso a precedenti studi internazionali osservazionali, nonché ad una tecnica a base genetica detta ‘mendelian randomisation’; mediante ciò ha analizzato i dati di oltre 300 mila consumatori di caffè, per capire se vi fosse una correlazione tra caffè e tumori. Da questo punto di vista è emerso che bere caffè non comporta né rischi né benefici: i dati genetici rappresentano, infatti, un indicatore molto accurato sulla possibilità o meno che il consumo di caffè abbia un impatto sul rischio di sviluppare tumori. Il caffè contiene sia composti biochimici potenzialmente cancerosi, sia antiossidanti che possono aiutare a prevenire il cancro; per questi motivi, benefici e rischi sulla salute sono da tempo oggetti di dibattito all'interno della comunità scientifica. Ebbene, nello studio in questione gli scienziati hanno concluso che, indipendentemente dai composti specifici contenuti nella bevanda, essenzialmente non vi è alcun legame tra cancro e caffè.

L’altro studio - effettuato dall’Università del South Australia e pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition - conferma invece i rischi per il cuore, correlati ad un alto consumo del caffè: bere 6 o più tazzine al giorno può accrescere fino al 22% i rischi di malattie cardiache; superati questi livelli di consumo, infatti, l'eccesso di caffeina può causare ipertensione, che è condizione correlata alle patologie cardiache. Per giungere a questa conclusione i ricercatori si sono basati sui dati relativi a circa 350 mila persone, di età compresa tra i 37 e i 73 anni, nelle quali è stata analizzata l’attività del gene coinvolto nel metabolismo della caffeina, chiamato Cyp1a2.

Pubblicato il: 26-07-2019
Di:
FONTE : International Journal of Epidemiology, American Journal of Clinical Nutrition

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.