Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute I migliori rimedi per la caduta di capelli

Caduta di capelli, rimedi a confronto

La caduta dei capelli è un fenomeno che interessa sia gli uomini che le donne. Le cause alla base di questo problema sono diverse e richiedono quindi soluzioni differenti.

3.5 di 5
Caduta di capelli, rimedi a confronto iStock

La caduta di capelli riguarda tanto gli uomini quanto le donne, anche se per ragioni a volte diverse. Il numero di persone che soffre di caduta dei capelli, come si legge anche sul Portale dei Capelli è in costante amento, a prescindere dal sesso di appartenenza. Stress, trattamenti cosmetici aggressivi e inquinamento ambientale sono solo alcune delle cause.

Caduta di capelli nell’uomo

La caduta di capelli nell’uomo, come nella donna può essere causata da numerosi fattori, ma la causa più frequente è l’alopecia androgenetica, una condizione degenerativa del follicolo pilifero che colpisce quasi il 90% della popolazione maschile e che porta alla diminuzione del numero dei capelli e alla riduzione del loro spessore.

L’alopecia è detta »androgenetica» perché è scatenata da un ormone maschile, il diidrotestosterone (DHT), un derivato del testosterone prodotto dall’enzima 5-alfa reduttasi, negli uomini nei testicoli, nella prostata e nei follicoli piliferi. Il DHT viene prodotto anche nella donna, sebbene in piccole quantità, dall’ovaio, dal surrene e dal grasso corporeo.

Caduta di capelli nella donna

La calvizie femminile, come fa notare il Portale dei Capelli, può assumere risvolti psicologici drammatici perché culturalmente è meno accettata di quella maschile. Per una donna perdere i capelli significa vedere compromessa la propria femminilità. Va precisato però che entro certi limiti la caduta di capelli è del tutto fisiologica, poiché fa parte del naturale ciclo di ricrescita dei capelli.

Di solito nelle donne una caduta anormale dei capelli è da attribuire a un evento stressante dal punto di vista psichico o fisico, può essere anche legato al cambio di stagione o a trattamenti estetici eccessivamente aggressivi e reiterati nel tempo (es. decolorazione), ma in tutti questi casi si tratta di un fenomeno transitorio.

Quando la perdita di capelli è persistente e tende a ripresentarsi nel tempo le cause possono essere altre, come le disfunzioni della tiroide o come accade più spesso con la menopausa. In questa fase della vita di una donna, infatti, gli androgeni, che sono gli ormoni maschili, tendono ad aumentare, provocando una maggiore caduta dei capelli.

Caduta di capelli, i rimedi migliori

Di prodotti per la caduta di capelli ce ne sono davvero tanti e forse anche troppi… come fa notare anche il Portale dei Capelli è difficile districarsi nel mare magnum di farmaci e integratori. Tra i rimedi più efficaci e anche più sicuri c’è senza dubbio il Minoxidil, attualmente l’unico farmaco approvato dalla FDA per il trattamento dell’alopecia androgenetica, oltre alla finasteride. Il Minoxidil è nato come un medicinale per la cura dell’ipertensione, ma successivamente è stato scoperto un interessante effetto collaterale: stimolava la crescita dei capelli. Il Minoxidil è per uso strettamente topico e si presenta sotto forma di soluzione (al 5% o al 2%), insieme a dosi variabili di acqua, alcooli e glicoli.

La finasteride, venduta sotto forma di compresse, agisce in modo differente rispetto al Minoxidil, inibendo l’enzima 5-alfa reduttasi e di conseguenza la conversione del testosterone in diidrotestosterone. Si è rivelata più efficace rispetto al Minoxidil nel fermare la caduta di capelli e promuovere la ricrescita nella zona frontale rispetto a quella del vertice. Nelle donne sembra meno efficace e in gravidanza è assolutamente sconsigliata.

Tra gli integratori alimentari più efficaci contro la caduta dei capelli, ci sono quelli a base di biotina, di silicio e di zinco. La biotina fa parte del gruppo delle vitamine del gruppo B e oltre a migliorare lo spessore e l’integrità delle unghie, aiuta a bloccare la caduta dei capelli, soprattutto se non si assume questa vitamina attraverso l’alimentazione. Il silicio è un minerale molto importante per il nostro organismo, poiché favorisce la produzione del collagene e stimola il trofismo di pelle, unghie e capelli. Si trova in buone quantità nell’equiseto, una pianta nota anche con il nome di coda di cavallo. Lo zinco è un altro minerale essenziale per il nostro corpo, che facilita la sintesi della cheratinosa, una proteina che rigenera i tessuti e rende i capelli più forti e folti.

Pubblicato il: 17-05-2019
Di:
FONTE : Health.com

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.