Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Operazione da record per l'equipe del prof. Caporale

Uomo di 102 anni sottoposto ad intervento al femore

L'operazione è avvenuta, con successo, presso l'Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli: non solo l'anziano ha superato con successo l'intervento di osteosintesi, ma dopo due giorni era già in grado di mantenere la posizione seduta

3.5 di 5
Uomo di 102 anni sottoposto ad intervento al femore iStock

Chi l'ha detto che da una certa età in poi sia preferibile adottare atteggiamenti di salute più conservativi piuttosto che intervenire anche con operazioni piuttosto invasive? I nostri anziani sono sempre più in forma e hanno una qualità di vita molto più alta rispetto ad un tempo, come dimostrato dal caso recente di un anziano di 102 anni di Tivoli. L'uomo è stato sottoposto in questi giorni ad un'operazione di osteosintesi al femore, dopo essere entrato al Pronto Soccorso dell'Ospedale San Giovanni Evangelista proprio a causa di tale infortunio, particolarmente comune e debilitante per qualsiasi anziano. L'equipe del prof. Manlio Caporale ha sottoposto l'uomo ultracentenario ad intervento chirurgico: non solo il paziente in questione ha superato brillantemente la prova, ma dopo soli due giorni era già in grado di stare seduto. 

Sicuramente non si tratta della norma: sono pochi i casi di persone che a quella veneranda età riescono a preservare condizioni psico-fisiche buone. L'ottima riuscita di un intervento da record non sarebbe stata nemmeno ipotizzabile senza l'esistenza di una situazione di salute di base di un certo tipo. La notizia ha fatto presto il giro del mondo, portando alla ribalta la realtà dell'Ospedale di Tivoli, da cui fanno sapere come sia stata «fondamentale la sinergia con il pronto soccorso e la rianimazione. Stiamo costruendo un percorso virtuoso di collaborazione tra pronto soccorso, sale operatorie e post operatorio affinché le persone siano seguite in ogni momento dal loro arrivo fino alla dimissione, garantendo allo stesso modo ai medici, infermieri e operatori di seguire costantemente il percorso di cura. Un uomo di 102 anni che supera con successo un intervento per frattura è un evento rilevante: dovevamo agire con tempestività e le condizioni di salute generale del paziente, nonostante la sua età, l'hanno consentito. L'intervento e l'esperienza fatta hanno ripagato tutti noi.»

Pubblicato il: 02-05-2019
Di:
FONTE : Repubblica, Ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.