Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Sotto i due anni gli schermi andrebbero evitati

L'OMS vieta smartphone e tv ai bimbi under-2

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha rivelato alcune linee guida per un'infanzia più sana: stop alla pessima abitudine di far giocare i più piccoli coi cellulari, e maggiore attenzione all'attività fisica anche sotto i 4 anni

3.5 di 5
L'OMS vieta smartphone e tv ai bimbi under-2 iStock

Il dubbio che potesse non essere un'abitudine sana era oramai consolidato, ma ora arriva anche l'autorevole conferma da parte dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: per i bimbi al di sotto dei 2 anni qualsiasi esposizione a qualsivoglia schermo - sia esso del cellulare o dei tablet - dovrebbe essere vietata. Molti invece sono i genitori che, esasperati per i capricci dei loro figli, si affidano ai giochi presenti all'interno dei dispositivi elettronici per sedare eventuali proteste e lamentele. Tuttavia, tale consuetudine non fa bene ai più piccoli, che dovrebbero al contrario essere stimolati verso forme di interazione più, diciamo così, umane. E, se proprio dobbiamo piazzare i nostri figli di fronte a uno schermo, sia esso di tablet o televisione, occorre scegliere bene il tipo di programma o di gioco che gli proponiamo, di modo che ne possa stimolare l'intelligenza: e, comunque, mai per più di due ore al giorno.

Una raccomandazione che cozza contro quelle che sembrano essere invece le abitudini degli italiani. Secondo una ricerca dell'Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche di Malta, il 60% dei bambini tra i 6 e i 24 mesi è capace di scorrere da solo video immagini e foto; il 50% sa modificare una schermata; il 45% è in grado di far partire un cartone animato; e il 30% accende o spegne senza problemi un telefonino. Tali percentuali crescono fino a sfiorare il 100% al di sopra dei 2 anni d'età, cosa che presuppone una discreta perizia, probabilmente derivante da un utilizzo dei dispositivi elettronici di molto superiore al limite consigliato.

Ma la OMS non si è limitata a tracciare le linee guida dell'utilizzo di questi device per l'infanzia: sono altre le raccomandazioni emerse. Ad esempio, per prevenire l'obesità e tutti i disturbi che essa comporta, occorre fare molta attività fisica sin da neonati: questo presuppone un utilizzo limitato del passeggino, che andrebbe assolutamente vietato dopo i 4 anni, età indicata come sufficiente per iniziare al contrario a praticare uno sport. Movimento sì quindi, ma attenzione anche al sonno: dev'essere sano ed adeguato. Le linee guida in questo caso sono molto chiare: 14-17 ore da 0 a 3 mesi di vita, 12-16 ore fra 4 e 11 mesi, 11-14 ore da 1 a 2 anni, 10-13 da 3 a 4. In questo caso i genitori italiani sembrano essere scrupolosi e promossi: tra gli under 4 solo il 5% è un cattivo dormitore. 

Pubblicato il: 29-04-2019
Di:
FONTE : Organizzazione Mondiale della Sanità, Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche di Malta

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.