Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Integratori e colesterolo: perché scegliere Nurvast?

La mela annurca come soluzione naturale all'ipercolesterolemia lieve e moderata

3.79 di 5
Integratori e colesterolo: perché scegliere Nurvast? iStock

Nurvast è una soluzione naturale al colesterolo alto (fino a 260 mg/dL). È un integratore alimentare a base di mela annurca clinicamente testato. Non ha effetti collaterali e i risultati sono garantiti a partire dai primi due mesi di trattamento.

Il mercato degli integratori alimentari presenta una moltitudine di soluzioni anticolesterolo. Non è un caso considerando che l’ipercolesterolemia rappresenta una condizione molto diffusa in Italia e nel mondo. Avere il colesterolo alto significa esporsi ad una serie di rischi piuttosto gravi per la salute: aterosclerosi, ictus, infarti e, più genericamente, problemi al sistema cardiovascolare e nervoso. Conoscere i pericoli legati all’eccesso di colesterolo del sangue non deve spaventare, piuttosto deve mettere in allerta e incentivare chi ne soffre ad adottare, dopo un consulto medico, le giuste contromisure.

Alimentazione e attività fisica: i primi passi verso la guarigione

In casi di ipercolesterolemia, il medico, di norma, esorta il paziente ad apportare qualche piccola correzione nello stile di vita. Adottare una sana alimentazione e fare più movimento fisico, ad esempio, rappresentano step necessari contro il colesterolo alto. Per esercizio fisico non s’intende necessariamente fare sport, soprattutto perché in determinate situazioni cliniche questa scelta potrebbe risultare persino sconsigliata. Fare movimento fisico deve essere inteso come combattere la vita sedentaria. Andare a fare una commissione in centro senza prendere l’auto, per esempio.

Mangiare sano, invece, vuol dire cambiare l’approccio a tavola. Da questo punto di vista, ci sono linee guida piuttosto condivise tra gli esperti: evitare il consumo degli zuccheri semplici e dei cibi ricchi di colesterolo e grassi saturi; evitare cotture e condimenti non propriamente salutari, ad esempio frittura e burro. Come sostenuto da diversi nutrizionisti, la dieta mediterranea rappresenta, invece, un regime alimentare equilibrato, idoneo per le persone con il colesterolo alto poiché prevede il consumo di cereali, legumi, pesce, frutta e verdura, ovvero categorie di alimenti in grado di incidere positivamente sui livelli di colesterolo.

Tuttavia limitarsi a calibrare l’alimentazione e l’attività fisica, seppur sia importante, non è sempre sufficiente a contrastare l’ipercolesterolemia.

Nurvast: test clinici 

Il Nurvast è un integratore interamente naturale che regola i livelli di colesterolo. Nasce in seguito ad uno studio coordinato dal preside della facoltà di Farmacia della Federico II di Napoli, il prof. Ettore Novellino. L’input è arrivato dal Regno Unito quando una ricerca pubblicata dal British Medical Journal ha dimostrato che le mele godono di proprietà anticolesterolo. I ricercatori partenopei sono andati oltre verificando quale tipologia di mela registrasse i migliori risultati nella riduzione dei livelli di colesterolo. Utilizzando lo stesso approccio che viene riservato allo sviluppo di un farmaco, il team di Novellino è arrivato alla conclusione che la mela annurca, tipicamente campana, avesse una marcia in più.

Dopo alcuni esami in vitro condotti presso l’Ospedale Cardarelli di Napoli, è stato effettuato un trial clinico su un campione di 250 soggetti con ipercolesterolemia lieve e moderata. I risultati hanno registrato una riduzione media del colesterolo totale pari al 25%, una riduzione del colesterolo LDL (colesterolo cattivo) del 37% ed un incremento del colesterolo HDL (colesterolo buono) del 45%. Questo avviene perché le mele annurche sono ricche di procianidine, ovvero degli antiossidanti che producono per difendersi dai parassiti, dai funghi patogeni e da tutte le minacce che riserva un terreno insidioso come quello vulcanico.

Ogni capsula di Nurvast equivale a tre mele annurche, con il vantaggio di non incorrere nell’innalzamento dei valori glicemici annessi all’eccessivo quantitativo di fruttosio. La posologia prevede due capsule al giorno in prossimità dei pasti, quindi sei mele annurche al giorno senza alcuna controindicazione. Inoltre, durante il trial clinico è stato osservato un altro fenomeno: le mele annurche irrobustiscono i capelli.  

In definitiva, regola i livelli di colesterolo totale, riduce il colesterolo cattivo, incrementa la quota di colesterolo buono ed irrobustisce i capelli: tutto questo è Nurvast, il nuovo volto della mela annurca.

Pubblicato il: 01-03-2019
Di:
FONTE : Comunicato stampa

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.