Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Assicurazione sanitaria

Una polizza per proteggere la saluta

Le polizze sanitarie, via alternativa al sistema sanitario pubblico nazionale Disporre di una polizza privata consente di vivere con tranquillità il momento della malattia o della degenza

3.5 di 5
Una polizza per proteggere la saluta iStock

Prendersi cura della propria salute è un'ottima abitudine da tenere in considerazione sin da piccoli per vivere meglio e più a lungo. Oltre ad essere un dovere nei confronti di noi stessi la salute deve essere  un diritto. Nel nostro paese la legge 833 del 1978, che possiamo definire un'autentica rivoluzione, ha stabilito la responsabilità pubblica della tutela della salute, un tema universale che mette in chiaro come il diritto alla salute debba garantire un accesso equo  ai servizi sanitari a tutti i cittadini italiani. La legge è sinonimo di copertura, garantita dal finanziamento pubblico dei servizi attraverso la fiscalità generale, in tutto il territorio nazionale.

L'assicurazione sanitaria, alternativa alle difficoltà della sanità pubblica

Da anni però la sanità pubblica in Italia non naviga in acque tranquille. Lo possiamo vedere con i nostri occhi osservando le lunghe liste d'attesa, alle quali è necessario sottostare per affrontare un ricovero o fare analisi ed esami specifici. Dover attendere lungamente può essere un rischio per la salute. Non potersi curare celermente, oppure non compiere un accertamento che potrebbe salvarci la vita, è un azzardo che nessuno vorrebbe provare sulla propria pelle.

Per questo motivo a protezione della propria salute, e di quella dei propri cari, è bene considerare che il mercato assicurativo mette a disposizione polizze specifiche.

Parliamo delle assicurazione sanitarie, che garantiscono la copertura adeguata se si deve affrontare un ricovero, è necessario sottoporsi a cure costose, oppure fare un esame diagnostico a fronte del quale si rende obbligatorio un esborso.

L'assicurazione sanitaria: costi, vantaggi e copertura

Le polizze sanitarie sono una via alternativa al sistema sanitario pubblico nazionale.

Godere di una polizza privata consente di vivere con tranquillità un momento difficile come quello della malattia, o il periodo successivo ad un incidente. Questa tipologia di copertura può essere personalizzata a dovere, a fronte di ogni esigenza, con vantaggi diversi.  Ed è la presenza di tutta una serie di vantaggi che giustifica il costo assicurazione sanitaria completa, a partire dall'opportunità di scegliere in tutta libertà la struttura e il medico a cui chiedere aiuto per le cure.

L'assicurazione sanitaria copre un ventaglio di costi, nel dettaglio:

- le spese di ricovero e degenza, quelle relative alle cure, ma anche interventi di fisioterapia e riabilitazione;

- l'acquisto di medicinali, durante il periodo del ricovero;

- gli accertamenti diagnostici da mettersi a punto in seguito a malattia o infortunio.

Prima di sottoscrivere una polizza è bene aver chiaro quali sono le coperture garantire e quelle che non rientrano nel contratto.

È importante prestare la massima attenzione alla compilazione del questionario sanitario a fronte della sottoscrizione della polizza, chiedendo la consulenza del proprio medico, ma soprattutto non dichiarando il falso riguardo alle malattie contratte e alle diagnosi già effettuate.

Le malattie che minano la nostra salute all'atto della sottoscrizione della polizza non godono di alcuna tutela, soprattutto se non se ne dichiara la presenza.

Essere reticenti o dichiarare il falso può portare a conseguenze spiacevoli quali la mancata copertura  o la perdita totale dell'indennizzo.

Pubblicato il: 08-01-2019
Di:
FONTE : cs

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.