Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute I campanelli d'allarme di un possibile tumore

Infarto e ictus possibili premesse del cancro

Da un recente studio è emerso che gli anziani malati di tumore hanno una maggior probabilità di manifestare infarto o ictus nei mesi precedenti la diagnosi di cancro

3.5 di 5
Infarto e ictus possibili premesse del cancro iStock

Stando a quanto emerso da un recente studio pubblicato su Blood gli anziani malati di tumore presenterebero una maggior probabilità di manifestare infarto o ictus nei mesi precedenti la diagnosi di cancro. La scoperta sarebbe tanto più valida nei casi di tumore del polmone e del colon, oltre che per i tumori in stadio avanzato.

Per giungere a questa conclusione i ricercatori hanno preso in esame, in modo retrospettivo, il rischio di ictus e infarto in anziani (di età pari o superiore ai 67 anni) con alle spalle una diagnosi per uno dei seguenti tumori: linfoma non-Hodgkin, tumore al seno, tumore al polmone, alla prostata, al colon-retto, al pancreas, allo stomaco e all’utero. Dal lavoro degli scienziati, coordinati dal Professor Babak Nav (della statunitense Cornell University), è emerso che il rischio di avere un infarto o un ictus inizia ad aumentare già cinque mesi prima di ricevere la diagnosi di tumore, con un picco specialmente nel mese precedente. Durante questo periodo, infatti, la probabilità di avere tali eventi cardiovascolari sarebbe cinque volte maggiore rispetto agli individui che non hanno il tumore.

Va precisato che l’indagine non ha potuto tener conto di altre variabili quali: lo stile di vita, l’abitudine al fumo o la severità con cui gli eventi cardiovascolari presi in esame sono avvenuti. Nonostante ciò l’associazione tra cancro e rischio di infarto e ictus non deve assolutamente essere sottovalutata, in quanto il cancro potrebbe essere un fattore di rischio per il tromboembolismo arterioso. Per questo motivo, chi ha avuto un attacco cardiaco o un ictus dovrebbe eseguire le analisi di screening per il tumore specifiche per età e genere, come mammografie e colonscopie. Se poi, oltre a infarto o ictus, la persona dovesse notare altri segni relativi a una neoplasia non ancora diagnosticata, quali perdita di peso o anemia inspiegate, allora sarebbe opportuno che prendesse in considerazione quanto prima l’idea di sottoporsi agli esami opportuni per il cancro.

Pubblicato il: 02-01-2019
Di:
FONTE : Blood

© 2019 sanihelp.it. All rights reserved.