Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute L'ingrigimento della chioma non è solo un fatto genetico

Capelli bianchi? La colpa è anche delle infezioni

Quanto più l'organismo si trova a fronteggiare infezioni tanto più si assiste a una diminuzione delle cellule che producono i pigmenti che danno il colore ai capelli

4.25 di 5
Capelli bianchi? La colpa è anche delle infezioni iStock

Fisiologicamente, e superata una certa età, i capelli tendono a ingrigirsi, sino a diventare totalmente bianchi. Si tratta di un fenomeno inevitabile e del tutto naturale, tuttavia molti sono i fattori che possono accelerarlo e, tra questi, un ruolo fondamentale sembra averlo il nostro sistema immunitario; almeno stando a quanto emerso da un recente studio, pubblicato su PLOS Biology ed effettuato da un team di ricercatori el National Institutes of Health e dell'Università dell'Alabama. 

Gli scienziati hanno osservato la seguente correlazione: quanto più l'organismo si trova a fronteggiare infezioni tanto più si assiste a una diminuzione delle cellule che producono i pigmenti che danno il colore ai capelli. In effetti i capelli bianchi rappresentano un fenomeno che risente di una certa suscettibiltà individuale: ad esempio, tenendo conto degli estremi, c'è chi può sviluppare un incanutimento della chioma già a 15 anni e chi invece vede comparire il primo capello bianco solo verso i 40 anni. I ricercatori, tenendo conto di queste differenze individuali si sono pertano chiesti se oltre a cause di natura genetica, vi fossero anche altri fattori da tenere in considerazione; scoprendo, appunto, che nel processo di incanutimento dei capelli anche il sistema immunitario svolge un ruolo importante.

Uno dei meccanismi mediante il quale il sistema immunitario ci difende dai microrganismi consiste nello stimolare le cellule che vengono attaccate da virus e batteri a produrre delle molecole note come interferoni. Tali molecole danno l'allarme anche alle altre cellule, permettondo loro di attivarsi per eliminare gli agenti patogeni. Gli interferoni però, quando sono prodotti in numero eccessivo, vanno ad interferire con la produzione di una proteina denominata Mitf, che è importante per il funzionamento dei melanociti. I melanociti sono cellule, prodotte dalle staminali melanocitarie, da cui dipende il colore dei capelli: quando queste cellule cessano di funzionare adeguatamente - per cause quali età o, appunto, infezioni - i capelli riscrescono senza pigmento, ingrigendo o imbiancando.

Lo studio è importante perché potrebbe spiegare il motivo per cui in alcune persone, che sono state esposte a molte infezioni sin dall'infanzia, compaiono prematuramente i capelli bianchi;  tuttavia saranno necessari ulteriori approfondimenti per comprendere a fondo i meccanismi di questo fenomeno.

Pubblicato il: 17-05-2018
Di:
FONTE : PLOS Biology

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.