Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Fototipo: scopri qual è il tuo per un'abbronzatura perfetta

In base al proprio fototipo la pelle ha delle reazioni diverse, c'è chi dopo le prime ore di sole è molto scuro, chi appena diventa rosa, poi c'è chi rischia sempre una scottatura con tutte le dolorose conseguenze.

4 di 5
Fototipo: scopri qual è il tuo per un'abbronzatura perfetta iStock

In estate quasi tutti sono alla ricerca dell'abbronzatura perfetta, ma è bene stare attenti perché ogni fototipo ha esigenze diverse. Gli specialisti di Curamos, esperti in benessere naturale, ci introducono al tema tanto dibattuto dei fototipi di pelle, indicandoci come la pelle reagisce ai raggi solari in base alla qualità e alla quantità di melanina presente in condizioni basali nella pelle.

L'abbronzatura per chi ha la pelle chiara: fototipi I, II e III

In base al proprio fototipo la pelle ha delle reazioni diverse, c'è chi dopo le prime ore di sole è molto scuro, chi appena diventa rosa, poi c'è chi rischia sempre una scottatura con tutte le dolorose conseguenze. Il fototipo I e il fototipo II sono di sicuro quelli più a rischio. Il fototipo I è caratterizzato da pelle lattea, occhi chiari, capelli chiari. Difficilmente si abbronza e deve comunque usare molta cautela utilizzando la protezione più alta: SPF 50. Fanno parte di questo gruppo gli albini. Il fototipo II è molto simile al precedente, ma ha una minore fotosensibilità, comunque la pelle e gli occhi sono chiari. Anche in questo caso per evitare scottature è bene iniziare con una protezione SPF 50 per poi passare alla SPF 30 dopo aver preso un po' di colore. Il fototipo II assume una leggera pigmentazione. Fototipo III Più facile l'obiettivo di abbronzarsi per il fototipo III. Anche in questo caso la pelle è chiara, anche se meno rispetto ai precedenti. Gli occhi generalmente sono azzurri o verdi e i capelli biondo scuro o castano chiaro. Questa tipologia di carnagione con un'esposizione graduale assume una pigmentazione ambrata che può conservare anche durante l'inverno. È comunque a rischio ustione, proprio per questo deve utilizzare una protezione SPF 30 o 20, mentre sulla pelle già abbronzata può passare a 15.

Abbronzatura e pelle scura: fototipi IV, V e VI

Il fototipo IV può essere considerato quello mediterraneo. Si contraddistingue per il colorito olivastro, i capelli castani, occhi marroni. Questa tipologia di carnagione può assumere con l'abbronzatura un colorito nocciola scuro, difficilmente si ustiona. Per le sue caratteristiche può usare una protezione SPF 20, da abbassare quando la pelle inizia a diventare più scura. Chi ama avere una pelle molto scura, o stare sempre in spiaggia, deve ritenersi fortunato se ha un pelle con fototipo V. In questo caso capelli, occhi e pelle sono già scuri, difficilmente ci si scotta e quindi si può utilizzare una protezione blanda per i primi giorni di sole, con SPF 10 o 6. Chi ha una carnagione ancora più scura, classificata con fototipo VI, può prendere il sole senza temere odiose ustioni, in questo caso è consigliato comunque l'uso di una protezione solare, ma basta un fattore di protezione 6. Attenzione quando si individua il fototipo Deve essere, infine, precisato che non sempre le caratteristiche elencate si presentano in modo univoco, ad esempio vi sono persone molto chiare, ma con capelli castani, in questo caso la protezione deve essere alta. Non mancano casi di occhi scuri con pelle di fototipo II o III. In questi casi, che possono essere definiti dubbi, è meglio scegliere la protezione più alta.

Pubblicato il: 17-05-2018
Di:
FONTE : curamos.it

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.