Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Le ultime tendenze dal Sixth Bergamo Open Rhinoplasty Course

Naso, l'imperativo della naturalezza

Grazie a strumenti miniaturizzati e alla chirurgia ultrasonica, l'intervento di rinoplastica è oggi molto meno impegnativo. E i risultati sono sempre più naturali

4.57 di 5
Naso, l'imperativo della naturalezza Thinkstockphotos

Un naso non troppo scavato, non troppo stretto e con la punta non troppo piccola. In una parola, un naso completamente naturale. È l’imperativo che arriva dal Sixth Bergamo Open Rhinoplasty Course, il più grande congresso al mondo dedicato alla rinoplastica, l’intervento che permette di rimodellare il naso, in calendario fino al 17 marzo a Bergamo.

«L’intervento sul naso è uno dei più difficili e sofisticati in chirurgia plastica - spiega Enrico Robotti, presidente del congresso e president-elect della Società europea di rinoplastica RSE -. Proprio per questo è fondamentale per i chirurghi che lo eseguono possedere una formazione specifica e di altissimo livello, come quella che dà il congresso. L'obiettivo è garantire a ogni paziente un risultato il più possibile naturale e funzionale».

Il vantaggio delle nuove tecniche

Impensabili fino a poco fa, i risultati delle rinoplastiche di oggi sono anche frutto di nuove possibilità tecniche. «In sala operatoria  - dice ancora Robotti - si utilizzano strumenti robotizzati e miniaturizzati, accanto a procedure innovative come la chirurgia ultrasonica che riducono al minimo ecchimosi, gonfiori e fastidi grazie alla grandissima precisione. Ecco perché oggi il post-operatorio è molto meno impegnativo per il paziente».

Ancora, con la »nuova» rinoplastica non ci sono salti nel buio. Durante la fase preoperatoria si eseguono infatti esami approfonditi, come la TAC, che permettono di andare sul sicuro, e di non modificare nessun elemento che non sia necessario. E, grazie a sistemi di simulazione molto efficaci, già prima dell’intervento si può vedere quale sarà il risultato definitivo per quanto riguarda l’estetica.

Ad ogni genere il suo naso

Anche in fatto di naso c’è una moda, come del resto c’è (e c’è sempre stata) per il seno, gli zigomi e le labbra. Qual è il naso che va per la maggiore oggi?

«Sempre nell’ambito della naturalezza – riprende Robotti – il naso deve essere coerente e armonico con tutte le caratteristiche del paziente, a iniziare dal genere e dall’etnia». Il naso che può stare bene nella faccia di un uomo, quindi, non è lo stesso che si vorrebbe per una donna. E, ancora, lo stesso naso potrebbe non risultare naturale nel viso di una persona asiatica o di colore. «Le caratteristiche etniche vanno sempre rispettate – dice Robotti -. Anche quando il paziente vorrebbe intervenire sul naso per ottenere una maggiore europeizzazione dei tratti, il chirurgo deve ricordare che il risultato non sarebbe naturale e quindi non completamente estetico». In una parola, da evitare.

Pubblicato il: 16-03-2018
Di:
FONTE : Sixth Bergamo Open Rhinoplasty Course

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.