Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Sedie ergonomiche da ufficio: come ridurre il mal di schiena

Sedersi su una sedia da ufficio per periodi di tempo prolungati può sicuramente causare dolore lombare o peggiorare un problema alla schiena esistente. Quali sono i motivi che causano il dolore e come si può ridurre il mal di schiena?

3.5 di 5
Sedie ergonomiche da ufficio: come ridurre il mal di schiena Thinkstockphotos

La ragione principale, alla base, è che sedersi in una sedia da ufficio, o in generale, è una postura statica che aumenta lo stress alla schiena, spalle, braccia e gambe e, in particolare, può aggiungere una grande quantità di pressione ai muscoli della schiena e dischi vertebrali.

Quando si è seduti per un lungo periodo su una sedia da ufficio, la tendenza naturale per la maggior parte delle persone è di piegarsi sulla sedia. Questa postura può allungare eccessivamente i legamenti spinali e filtrare i dischi e le strutture circostanti nella colonna vertebrale. Nel tempo, una postura scorretta di seduta può danneggiare le strutture spinali e contribuire o peggiorare il mal di schiena.

Delle sedie ergonomiche per ufficio sono uno strumento che, se usato correttamente, può aiutare a massimizzare il sostegno alla schiena e mantenere una buona postura mentre si è seduti. Tuttavia, il semplice possesso di una sedia da ufficio ergonomica non è sufficiente. È anche necessario adattare la sedia da ufficio alle proporzioni del corpo dell'individuo per migliorare il comfort e ridurre l'irritazione alla colonna vertebrale.

Il primo passo nell’impostazione di una sedia da ufficio è stabilire l'altezza desiderata della scrivania o della postazione di lavoro individuale. Questa decisione è determinata principalmente dal tipo di lavoro da svolgere e dall'altezza della persona che utilizza la sedia da ufficio. L'altezza della scrivania o della workstation può variare notevolmente e richiede un diverso posizionamento della sedia da ufficio o un diverso tipo di sedia ergonomica.

Una volta posizionata la workstation, l'utente può regolare la sedia dell'ufficio in base alle sue proporzioni fisiche.

Consigli per impostare la tua sedia ergonomica per ufficio

Ecco le linee guida più importanti per aiutarti a fare in modo che la sedia da ufficio e l'area di lavoro siano il più confortevoli possibile e causino il minimo sforzo alla colonna vertebrale:

1 - Misura del gomito.
Per prima cosa, inizia sedendo comodamente il più vicino possibile alla tua scrivania in modo che le tue braccia siano parallele alla colonna vertebrale. Appoggia le mani sulla superficie di lavoro (ad es. Desktop, tastiera del computer). Se i gomiti non hanno un angolo di 90 gradi, regolare l'altezza della sedia dell'ufficio in su o in giù.
 

2 - Misura della coscia.
Controlla che puoi facilmente far scorrere le dita sotto la coscia sul bordo anteriore della sedia da ufficio. Se è troppo stretto, è necessario appoggiare i piedi con un poggiapiedi regolabile. Se si è insolitamente alti e c'è più di un dito tra la coscia e la sedia, è necessario sollevare la scrivania o il piano di lavoro in modo da poter alzare l'altezza della sedia da ufficio.
 

3 - Misura del polpaccio.
Con il fondoschiena premuto contro la sedia, cerca di passare il pugno chiuso tra la parte posteriore del polpaccio e la parte anteriore della sedia dell'ufficio. Se non puoi farlo facilmente, la sedia da ufficio è troppo profonda. Dovrai regolare lo schienale in avanti, inserire un supporto per la schiena bassa (come un cuscino di supporto lombare, un cuscino o un asciugamano arrotolato), o prendere una nuova sedia da ufficio.
 

4 - Supporto lombare.
Il fondoschiena deve essere premuto contro lo schienale della sedia e dovrebbe esserci un cuscino che fa piegare leggermente la parte bassa della schiena in modo da non crollare in avanti o piegarsi sulla sedia mentre si stanca nel tempo. Questo supporto per la schiena bassa nella sedia da ufficio è essenziale per ridurre al minimo il carico (sforzo) sulla schiena. Mai piegarsi in avanti sulla sedia dell'ufficio, in quanto ciò pone un ulteriore stress sulle strutture nella regione lombare e, in particolare, sui dischi lombari.
 

5 - Occhio a riposo.
Chiudi gli occhi comodamente seduto con la testa rivolta in avanti. Apri lentamente gli occhi. Lo sguardo dovrebbe essere rivolto verso il centro dello schermo del tuo computer. Se lo schermo del tuo computer è più alto o più basso dello sguardo, devi alzarlo o abbassarlo per ridurre la tensione sulla parte superiore della colonna vertebrale.
 

6 - Bracciolo.
Regola il bracciolo della sedia da ufficio in modo da sollevare leggermente le braccia verso le spalle. L'uso di un bracciolo sulla tua sedia da ufficio è importante per togliere un po' di tensione dalla parte superiore della colonna vertebrale e dalle spalle e dovrebbe renderti meno incline a scivolare in avanti sulla sedia.

7 - Rimani attivo per ridurre il mal di schiena in ufficio. Non importa quanto sia comodo stare in una sedia da ufficio, la postura statica prolungata non è una cosa buona per la schiena ed è un contributo comune ai problemi alla schiena e alla tensione muscolare.

Per evitare di mantenere la schiena in una posizione per un lungo periodo, ricordarsi di stare in piedi, allungarsi e camminare per almeno un minuto o due ogni mezz'ora. Aiuterà anche un breve tratto o un minimo movimento, come camminare verso il frigorifero o il bagno.

Una camminata di venti minuti aiuterà ancora di più, promuovendo un flusso sanguigno sano che apporta nutrienti importanti a tutte le strutture spinali.

In generale, spostarsi e allungarsi regolarmente durante il giorno aiuta a mantenere le articolazioni, i legamenti, i muscoli ei tendini liberi, il che a sua volta favorisce una sensazione generale di comfort, rilassamento e capacità di concentrarsi in modo produttivo.

Pubblicato il: 11-01-2018
Di:
FONTE : Redazione

© 2018 sanihelp.it. All rights reserved.