Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Il tumore va immaginato come uno stealth invisibile

Ecco come smascherare le cellule tumorali

Scoperto, grazie a una ricerca tutta italiana, come costringere le cellule colpite da tumore ad uscire allo scoperto per essere debellate dal sistema immunitario

4 di 5
Ecco come smascherare le cellule tumorali Thinkstockphotos

Nei pazienti affetti da tumore, le cellule colpite tendono a nascondersi o a mascherarsi al sistema immunitario il quale, non riuscendo a identificarle, non è in grado di bloccare la diffusione del tumore. Per la prima volta, impiegando un’innovativa tecnologia genetica, un team di ricercatori dell’Istituto per la ricerca e la cura del cancro di Candiolo, unitamente a colleghi dell’Università di Torino, è stato in grado di obbligare cellule di tumore ad uscire allo scoperto e a diventare così un bersaglio visibile al sistema immunitario, in modo tale che quest’ultimo sia in grado di aggredirle e neutralizzarle.

Lo studio che ha condotto a questo risultato, pubblicata sulla prestigiosa rivista scientifica Nature, è nato dalla consapevolezza che molti tipi di neoplasie riescono a mascherarsi e, eludendo i meccanimsi di difesa, a diffondersi nell'organismo. I ricercatori si sono così domandati come affrontare questo problema partendo dalla cellula tumorale, per poi analizzarne gli effetti sul sistema immunitario. Si è ipotizzato che inattivando il processo di riparazione del DNA di una cellula si inducessero nuove mutazioni, alcune di queste dette ‘neoantigeni’ riconoscibili come estranee e quindi attaccabili dal sistema immunitario. La metafora che gli scienziati hanno portato è stata quella di immaginare il tumore come un velivolo stealth, ossia invisibile ai sistemi di rilevamento: una volta modificato, il tumore può essere ‘intercettato dai radar’ dei sistemi di sicurezza del nostro organismo e debellato

Si tratta di un successo ottenuto, al momento, solo in laboratorio su linee cellulari trasferite poi su modelli animali fondamentali. La strada che condurrà all’essere umano è ancora lunga ma, secondo i ricercatori, il cammino intrapreso costringerà un un futuro prossimo i tumori, capaci di nascondersi ai nostri sistemi di rilevamento organici, a rendersi visibile per poter essere sconfitti.

Pubblicato il: 04-12-2017
Di:
FONTE : Nature

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.