Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Ne soffre metà degli uomini tra i 40 e i 70 anni

Onde d'urto per curare l'impotenza maschile

Nel 70% dei casi di grado lieve o moderato le onde d'urto hanno consentito la cessazione dell'uso di farmaci e il ritorno a una sessualità spontanea

4 di 5
Onde d'urto per curare l'impotenza maschile Thinkstockphotos

La disfunzione erettile, la cosidetta impotenza maschile, è l’incapacità di ottenere o di mantenere un’erezione sufficiente a condurre un rapporto sessuale soddisfacente; è importante sottolineare che non si può comunque parlare di impotenza qualora si manifestino problemi di erezione di tanto. La disfunzione erettile è una condizione molto comune, soprattutto negli uomini più anziani: secondo le stime, infatti, metà degli uomini di età compresa tra i 40 e i 70 anni manifesta il problema in una qualche misura. L’impotenza può essere conseguenza di alcune malattie come il diabete, oppure essere l’effetto di disturbi neurologici (Alzheimer e Parkinson); altre condizioni che la determinano possono essere: ictus, eppilessia del lobo temporale, sclerosi multipla, problemi cardiaci. La disfunzione erettile può, tuttavia, avere anche origine psicologica ed emotiva: depressione o ansia possono esserne la causa.
Per curare l’impotenza, in relazione alla sua causa, ci si può avvalere dell'uso di farmaci ad hoc o di una consulenza psicologica o, nelle situazioni più estreme, di un intervento chirurgico sui vasi sanguigni. Questo, almeno, sino ad oggi. Sì, perché una possibile alternativa potrebbe giungere dalle onde d'urto a bassa intensità, che si candidano a rappresentare una nuova opzione terapeutica per pazienti con disfunzione erettile di grado lieve e moderato. A sostenerlo sono i risultati preliminari del primo studio multicentrico italiano (tutt’ora in corso), coordinato dalla Società Italiana di Andrologia (Sia) e condotto su circa 100 pazienti: nel 70% dei casi di grado lieve/medio le onde d’urto hanno consentito la cessazione dell’uso di farmaci per tornare a una sessualità spontanea, mentre nei pazienti più gravi la risposta alla terapia orale è migliorata nel 40% dei casi.
Le onde d’urto sono onde acustiche ad alta energia applicate al pene attraverso specifici dispositivi, per un totale di sei trattamenti complessivi, senza dolore o effetti collaterali. La terapia viene portata esattamente dove serve e agisce stimolando la circolazione peniena, attraverso la crescita graduale di nuovi vasi sanguigni, restituendo al paziente l'erezione spontanea, perché la circolazione sanguigna nel pene torna normale e può garantire un’erezione efficace.

Pubblicato il: 23-10-2017
Di:
FONTE : Società Italiana di Andrologia (Sia)

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.