Sondaggio

Sondaggio

La scelta vegetariana: perché lo fai?
Vota

Terme di Comano

Comano: valle della salute
Vai allo speciale

Salute Vale soprattutto per le donne che lavorano di notte

Troppa luce notturna aumenta i rischi di cancro al seno

Secondo la ricerca americana sarebbe la compromissione dei ritmi circadiani ad accrescere le possibilità di sviluppare un tumore, incidendo sulla regolazione degli estrogeni

4 di 5
Troppa luce notturna aumenta i rischi di cancro al seno Thinkstockphotos

La luce notturna è, da tempo, sospettata di provocare alterazioni nel ritmo sonno-veglia; con i problemi di salute che questo comporta. A ciò va ora ad aggiungersi quanto scoperto da una recente ricerca americana, secondo la quale vivere vicino a fonti di luce notturna (come insegne luminose), o tenere accesa la luce di notte, farebbe aumentare il rischio di cancro al seno nelle donne: è quanto riportato su Environmental Health Perspectives in merito a uno studio  di un team di ricercatori della Harvard University. 

Come detto, non è certo la prima volta che si evidenzia un nesso tra un’eccessiva esposizione notturna alla luce ed effetti negativi sulla salute: in passato altre ricerche avevano ipotizzato un abbassamento dei livelli di melatonina, un ormone che contribuisce a regolare il ritmo circadiano, ovvero ‘l’orologio interno’ che ci consente di distinguere il giorno dalla notte. Stando allo studio americano sarebbe proprio una compromissione di questi ritmi ciò che, incidendo sulla regolazione degli estrogeni, porterebbe all'aumento del rischio di tumore al seno. 

Per giungere a questa conclusione i ricercatori hanno esaminato oltre centomila donne che facevano parte di un ampio progetto, denominato Nurses’ Health Study II, condotto tra il 1989 e il 2013. Ogni soggetto è stato valutato sia dal punto di vista clinico sia dello stile di vita, in particolare per ciò che riguarda l’illuminazione notturna delle aree di residenza. 

Ne è emerso che le donne che vivevano nelle zone maggiormente illuminate di notte avevano mediamente il 14% di probabilità in più di sviluppare un tumore al seno rispetto a quelle meno esposte. E’ importante sottolineare però che, curiosamente, il legame tra la luce e il tumore compariva solo tra le donne non ancora in menopausa e che fumavano o erano ex fumatrici. A richio più alto sono risultate anche coloro che lavoravano di notte, suggerendo dunque che l’esposizione alla luce durante il lavoro notturno (e di notte in generale) contribuisce congiuntamente all’aumento di possibilità di sviluppare il cancro.

Pubblicato il: 05-09-2017
Di:
FONTE : Environmental Health Perspectives

© 2017 sanihelp.it. All rights reserved.